Orcel usa un’ascia in Italia UniCredit nell’apertura come CEO

Andrea Orcel ha impresso la sua impronta su UniCredit entro poche settimane dall’acquisizione, cancellando i comitati di gestione e una struttura a doppia presidenza che ha fatto arrabbiare alcuni importanti investitori mentre nominava assistenti chiave per supervisionare la strategia e le relazioni presso la banca italiana.

Orcel, un commerciante veterano di UBS (UBSG.S) e Merrill Lynch, che ha quasi ricoperto una posizione di alto livello presso la banca spagnola Santander (SAN.MC), è stato nominato da UniCredit (CRDI.MI) dopo che il suo consiglio di amministrazione non era d’accordo con il suo predecessore, Jean -Pierre Mostier sopra la strategia.

“Ho sentito le tue preoccupazioni sulla complessità del nostro lavoro … Ho sentito la tua frustrazione per alcune delle decisioni che sono state prese; la confusione su dove si trova la responsabilità ultima; e la conseguente mancanza di responsabilità”, ha detto Orcel in una lettera. Mercoledì ai dipendenti UniCredit.

UniCredit sta lottando per ottenere profitti dopo che Mouster, una banca d’affari francese, si è concentrata sulla correzione del suo bilancio e sul ricostituzione delle riserve di capitale, senza riuscire a ottenere una fusione transfrontaliera.

La nomina di Orcel a CEO segna una nuova era di espansione per UniCredit, che ha subito un importante ridimensionamento sotto Mouster che ha perso 15 miliardi di euro (18 miliardi di dollari) di asset. In disaccordo con il suo predecessore, Orcel ha detto la scorsa settimana che potrebbe prendere in considerazione fusioni e acquisizioni per guidare i ricavi e la crescita dei profitti. Leggi di più

In qualità di potente banchiere di investimento dietro a molti accordi nei servizi finanziari durante i suoi decenni in UBS e Merrill Lynch, Orcel si è anche impegnato ad affrontare le carenze operative.

READ  L'Estonia celebra gli anniversari delle relazioni con Francia, Regno Unito, Belgio, Italia e Giappone

“Ho passato le ultime settimane a parlare e ad ascoltare il nostro staff”, ha detto mentre UniCredit ha annunciato che avrebbe rimosso i due capi di banca gemella e nominato un chief technology officer come parte di una riforma generale.

Sta inoltre sostituendo il Comitato Esecutivo di Gestione, composto da 27 persone, con un Comitato Esecutivo di gruppo di 15 membri e riducendo il numero dei suoi Comitati interni da 15 a 20 da 44.

“Ti avevo promesso un’organizzazione semplificata e meno complessa”, ha detto Orcel prima di svelare un nuovo piano aziendale entro la fine dell’anno.

Per sostenere l’impegno di Orcel di mettere la tecnologia al centro di ogni decisione, UniCredit ha assunto Jingle Pang, che ha supervisionato la trasformazione digitale del gruppo bancario e assicurativo cinese Ping An, come nuovo responsabile digitale e dell’informazione.

Concentrarsi sugli stakeholder

Come parte dei cambiamenti, UniCredit ha affermato che sta abolendo le divisioni Finanza e Controllo dell’Europa occidentale e sta formando il CEO Office per includere un braccio di coinvolgimento degli stakeholder e una sezione “strategia e miglioramento”.

Quest’ultimo sarà guidato da Fiona Melrose, ex capo della strategia nel braccio dell’investment banking di UBS prima di entrare a far parte della divisione strategica di Santander nel 2019.

Le mosse arrivano dopo che Orcel, 57 anni, ha sconfitto di misura una rivolta degli azionisti per i termini e le dimensioni del suo pacchetto bonus da 7,5 milioni di euro (9 milioni di dollari) e ha raccolto solo il 54,1% dei voti in una riunione pubblica il mese scorso. Leggi di più

In un evidente cenno alla costruzione del ponte, Orcel ha ingaggiato Joanna Carss, un’altra ex alleata di Merrill e UBS, per gestire la nuova funzione di coinvolgimento degli stakeholder di UniCredit.

READ  California Supreme Court: ABC's cumbersome job workers test retrospectively, in a blow to Uber Lyft

“Sulla carta, i cambiamenti sono molto positivi … con le persone e le tecnologie digitali le principali forze trainanti”, ha affermato Alessandro Zatoni, accademico italiano che presiede l’Associazione Internazionale di Corporate Governance. “Il successo dipenderà dai dirigenti che assumono i ruoli chiave. “

UniCredit nominerà Niccol Obertali a capo delle operazioni italiane, dopo essere stato responsabile dell’Europa orientale con Gianfranco Pisani.

Come i presidenti di Germania, Europa centrale ed Europa orientale, Ubertalli riporterà ora direttamente a Orcel in una mossa che UniCredit ha detto riflette l ‘”importanza critica” dell’Italia.

Mostier ha cercato di limitare l’esposizione di UniCredit al suo paese d’origine indebitato, che le persone vicine alla questione hanno affermato che fosse uno dei motivi per cui si è scontrato con il consiglio.

Michael Diedrich continuerà a guidare la Germania, Pisani assumerà la responsabilità per l’Europa centrale e Theodora Petkova, capo dell’unità bulgara di UniCredit, assumerà la presidenza dell’Europa orientale.

Stefano Burrow e TJ Lim mantengono i loro ruoli attuali di Chief Financial Officer e Chief Risk Officer, così come Richard Burton, Head of Commercial Investment Banking.

Ranieri de Marches continua ad essere il Direttore Generale.

($ 1 = € 0,8244)

I nostri criteri: Thomson Reuters Trust Principles.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *