Ora che la ragazza coraggiosa è accusata di trapianto, Netflix non è più Scooby-Doo

Nel 2013, uno sfacciato annuncio elettorale è stato trasmesso da abili cavalieri presso la sede del partito laburista.

I laburisti sapevano che le elezioni erano in borsa, armate da migliaia di ex elettori laburisti che erano pronti a fare il cambio. La motivazione dietro il messaggio alla casa era il gioiello della pubblicità: una famiglia maltese della classe media “vera blu” ha negoziato la catarsi agonizzante di una ragazza canaglia per votare in rosso.

Dal 2013: Ajma! Jag! KTV! E altre voci del nuovo Labour pépé

Madre Proto Karen aveva delle perle in mano; Mio padre era un ragazzo simpatico e negativo che leggeva il “Financial Times” mentre le ragazze litigavano; Little Sister non riusciva a capire il motivo del ribaltamento dell’egemonia nazionale; E la sorella maggiore, interpretata dall’aspirante cantante Florinda (Florin) Sultana, viene sedotta da un vampiro laburista.

Mia madre e Florin sono stati coinvolti in uno scontro: inglese tagliato contro vino di falce, vecchio contro nuovo, PN contro lavoro, corruzione contro innocenza … gran parte di questa metafora per il marchio socialista favorevole al lavoro è crollata negli ultimi anni.

Non solo l’amministrazione del partito laburista a Muscat ha inghiottito le accuse e ora le accuse di corruzione e la costante rivelazione dell’omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia, ma anche i giovani attori di questo annuncio sono caduti nei guai con la criminalità dei colletti bianchi a Malta.

In quella che appare come una delle divertenti storie di “Gomura” sulla stampa italiana, dove gli attori sono stati trovati essere una vera mafia, questa settimana è stata la stessa Florin Sultana, l’attrice “Coraggio di votare”, ad essere accusata di riciclaggio di denaro. .

READ  Il riavvio di "The Twilight Zone" non torna per Paramount + Stagione 3 - Deadline

@ malta.today

La ragazza della serie del 2013 Courage To Vote è accusata di riciclaggio di denaro

♬ suono originale – oman

Tutti continuano a dire che gli ultimi anni a Malta sono adatti allo scenario Netflix. Ora è proprio come Scooby-Doo: è il ragazzo che non ti aspetteresti almeno che è stato al comando tutto il tempo.

Sultana è stata sottoposta a un’indagine sul riciclaggio di denaro che ha seguito i problemi legali affrontati dal suo patrigno, Darren Debono, un ex calciatore internazionale che è stato coinvolto nell’operazione Dirty Oil. Debono deve affrontare accuse sia in Italia che a Malta. Sultana ha il compito di un ex funzionario della banca BNF, Albert Bottegaage, di gestire una catena di ristoranti associati a Debono – tra cui Scoglitti, la Valletta nella lista nera degli Stati Uniti ora chiamata Porticello, e Capo Mulini di Marsaxlokk, un ristorante. Un tempo correva sotto il nome di Gente di Mare Di Darren Degabriel, ucciso in un’autobomba e coinvolto anche nelle spedizioni di carburante dalla Libia.

L’atmosfera su Facebook era dura. Pastizziposting, il gruppo di transizione verso i meme maltesi, si è quasi rotto: fiorino dopo fiorino dai meme con la denuncia di pubblicità “coraggiosa” di ingrassare la tasca da parte dei “nazionalisti klilkka” e la paura di “altri cinque anni di bugie sotto i nazionalisti” , ogni meme si batte a vicenda, punta ad altri meme di Pastizziposting.

È una scena divertente, anche se le risate non assomigliano al mondo reale in cui il partito laburista ha numeri positivi nei sondaggi: il primo ministro Robert Abela, che ha preso il posto del famigerato Joseph Muscat, ha grande fiducia nella leadership e il suo partito può farlo. guarda comodamente 26.000 voti avanti al partito nazionalista poco entusiasmante.

Illustra come il mondo della politica maltese sia governato da un insieme di regole diverso da quelle dettate dalla moralità pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *