Oddworld Soulstorm – In che modo la grafica e il gameplay basati sui sistemi offrono un’esperienza indimenticabile. • Eurogamer.net

Il ritorno di Oddworld continua con il suo gioco più ambizioso. Dopo aver riavviato efficacemente il franchise con New ‘n’ Tasty nel 2014, ci sono voluti sette anni prima che arrivasse il prossimo grande gioco Oddworld e Soulstorm non delude. Potrebbe essere nato come un falso remake di Abe’s Exoddus nell’era PS1, ma in realtà questa è la svolta più drammatica della serie dai tempi di Stranger’s Wrath. È un’avventura guidata dai sistemi che sfrutta i moderni sistemi di fisica e materiali per fornire idee uniche pur rimanendo fedele allo spirito di Oddworld.

È anche un rendering dell’unità drive. Questo potente strumento ha permesso a molti creatori di realizzare fantastici giochi, ma con l’ultima tecnologia di rendering abilitata dal motore e un focus sulla fisica e sull’intelligenza artificiale, offre qualcosa di molto diverso da qualsiasi altro gioco basato su Unity a cui abbiamo giocato. Ma siamo chiari: Soulstorm non è un gioco per tutti. Per quanto ambizioso e di vasta portata sia sotto molti aspetti, c’è ancora qualcosa di vecchio stampo, non ultimo il livello di difficoltà, che può essere brutale, proprio come i vecchi giochi della serie. Ma per quanto riguarda i miei soldi, è nuovo e diverso, e mentre l’estetica silenziosa ha causato problemi ad alcuni, approfondisci il gioco e troverai un’esperienza davvero bellissima, anche se la migliore esperienza di gioco a 60fps. PS5 E un computer.

In sostanza, Soulstorm è ancora lo stesso tipo di platform a scorrimento laterale dei primi due titoli in franchising su PS1 e, naturalmente, New ‘n’ Tasty sull’hardware di ultima generazione. Corri, salti, arrampicati su sporgenze e conduci i Mudokon verso la libertà, ma ora c’è molto di più nel gioco. Ciò che la squadra ha offerto è qualcosa che amo dei videogiochi: un vero stadio guidato dal sistema. Ogni fase presenta una serie sempre più complessa di sfide da superare man mano che si riempie lentamente il proprio kit di strumenti.

John Linneman presenta la recensione di Oddworld Soulstorm Digital Foundry Technology.

Senza rovinare troppo, inizia con abbastanza semplice: prima ho imparato che le bottiglie d’acqua estinguono il fuoco, poi il giocatore riceve una nuova bottiglia che fa il contrario e il fuoco si propaga. Questo, a sua volta, indica che gli oggetti in legno possono bruciare. Ha dato fuoco a una struttura di legno per diffondere l’Inferno, prima che la scena alla fine crolli in una dimostrazione di fisica. Quindi, inizierai ad affrontare gli avversari dell’intelligenza artificiale, ea questo punto gli strumenti e le tecniche iniziano ad aumentare. Gran parte del gioco si concentra sul gioco con l’IA nemica, proprio come un buon gioco stealth. Inoltre, come in un buon gioco stealth, il comportamento del nemico è chiaro e specifico. Tra elementi dell’interfaccia utente, coni di visibilità e comportamento generale, avrai una solida comprensione di come i nemici interagiscono e interagiscono con i sistemi che hai imparato.

READ  Il Nintendo Switch Pro dovrebbe essere rivelato prima dell'E3 • Eurogamer.net

È qui che Soulstorm inizia davvero a differire dai suoi predecessori. Nei giochi originali, eri per lo più in difesa, nascondendoti dai nemici, sgattaiolando in giro. Ora Abe ha mosse più offensive rispetto all’uso di oggetti dell’inventario contro i suoi nemici, per eliminare e trattenere manualmente i nemici. Ti bloccherai dallo sguardo nemico nascondendoti nel vapore, nascondendoti in casseforti in stile Metal Gear e possederai i tuoi nemici per spostarli sui loro alleati. Tutto questo è basato sui concetti originali di Oddworld ma esteso in modo significativo. Quando si accoppia questo con l’ampiezza delle fasi e potenti simulazioni di fisica, il gameplay inizia davvero ad emergere.

Più sperimenterai, più vedrai come tutti i sistemi del gioco interagiscono logicamente tra loro: è un gioco che ti costringe a pensare di traverso e mettere alla prova le tue teorie. Il luogo in cui Soulstorm si incontra è il modo in cui questi sistemi si integrano con alcuni bellissimi pezzi fissi, fornendo un’esperienza eccezionale (il treno celeste in particolare è un vero piacere). Il gioco introduce costantemente idee nuove e divertenti con regole chiare e molte sfide. Pur non tenendoti completamente per mano, Soulstorm si sforza di evidenziare le regole di ingaggio.

Ogni livello è costituito da diversi livelli di scena attivi dietro quello principale e spesso hanno un aspetto sorprendente.

Inizi anche a raccogliere più oggetti e ninnoli lungo la strada che possono essere usati per creare nuove creature. Di solito non sono un fan del settore, ma in questo caso l’ho trovato molto immediato e divertente. Dalla creazione di bombe fumogene che puoi utilizzare per creare una copertura dinamica per la furtività, alle palline rimbalzanti che fai con caramelle di roccia e elastici che spazzano via i nemici: il tuo kit di attrezzi continua ad espandersi. E questo è ciò che intendo veramente per sistema a pagamento: tutti questi strumenti, oggetti e scenari sono sempre chiaramente definiti dal gioco, ma il giocatore ha molta libertà d’azione in termini di come affrontarlo, specialmente più avanti nel gioco .

READ  Sony acquista lo sviluppatore di ritorno Housemarque • Eurogamer.net

Ma ciò che tutto questo vende veramente sono le immagini. Soulstorm offre un fantastico mondo 3D da esplorare: ha un’atmosfera che ricorda in qualche modo il classico Team ICO con la sua architettura imponente e vasti spazi aperti. Gran parte del mondo è visibile e attivo a distanza, tanto che le strutture distanti sono punti di destinazione effettivi e dove i telescopi possono essere utilizzati per visualizzare in anteprima esperienze future. Ogni fase della mappa è costituita da un ampio ambiente iniziale con più interni. L’esplorazione è completamente fluida e le tappe sono lunghe. Il gioco riesce anche a lanciare un gran numero di personaggi sullo schermo: a volte vedrai quelli che sembrano centinaia di Mudokon che attraversano gli sfondi e in alcune scene è tuo compito proteggerli mentre scappano. Scoprirai i limiti in questi modelli avanzati se guardi da vicino, ma sono comunque molto efficaci nel spostare grandi folle.

È uno spettacolo interessante, quindi: il tono del gioco significa che alcune aree possono sembrare un po ‘noiose e le prime fasi della coppia potrebbero non impressionare, ma mentre giochi questi dettagli iniziano a emergere. È un mondo grande e dettagliato come abbiamo visto in un gioco a scorrimento laterale come questo. Tuttavia, anche se adoro il design visivo, ci sono alcune limitazioni. In primo luogo, sebbene la qualità della trama sia generalmente solida, a volte può apparire con una risoluzione inferiore al previsto: alcuni materiali sono notevolmente più sfocati. Poi ci sono le scene cinematografiche, poiché Oddworld si basa su video preregistrati piuttosto che su film cinematografici in-game. È almeno 60fps su PS5, ma sfortunatamente è bloccato a 30fps su PC, in linea con le versioni console di ultima generazione.

4
I filmati sono ben diretti e sembrano belli, ma sono video pre-renderizzati. Funziona a 60 fotogrammi al secondo su PS5 ma a 30 fotogrammi al secondo su tutte le altre piattaforme, compreso il PC.

La panoramica è ottima, ma l’aspetto dipende dalla piattaforma scelta. La PlayStation 5 esegue il rendering a una risoluzione nativa di 1440p, ma manca la soluzione anti-aliasing e la stabilità temporale è scarsa, il che si traduce in molta brillantezza e un po ‘di aliasing. Un PC può funzionare con un numero di pixel più elevato, ma questi artefatti sono ancora presenti, anche con risoluzione 4K nativa. PS4 Pro e PS4 funzionano entrambe a 1080p, ma la qualità delle ombre e dell’illuminazione è ridotta sul dispositivo principale, mentre il frame rate è di 30 fotogrammi al secondo contro i 60 fps principalmente su PS5. La PS4 Professional funziona abbastanza bene al suo obiettivo di 30 fps per la maggior parte, ma ha alcuni cali evidenti. Nel frattempo, Vanilla PS4 “Amateur” ha alcuni problemi di prestazioni profondi nelle aree più impegnative del gioco. La soluzione di v-sync a doppio buffer vede il frame rate scendere fino a 20 fps, il che forse non sorprende se si guarda alla fisica pesante presentata qui. Inoltre, tutte le versioni (anche PC!) Soffrono di evidenti balbettii di checkpoint, il che è fastidioso.

READ  Informazioni anti-cheat di Call of Duty: Warzone in arrivo, Dev promette

La versione per PC non ti conquisterà con un set completo di impostazioni, ma consente una maggiore personalizzazione con risoluzioni selezionabili, ma ciò ha i suoi limiti: non ha il supporto per lo schermo ampio, ma offre almeno una cornice più alta valuta opzioni davvero molto utili. Mi sento come se avessimo bisogno di cambiare per scaricare e sostituire le sequenze video a 30 fps. Tuttavia, si ha la sensazione che mentre Soulstorm è un titolo multi-generazionale, gli sviluppatori hanno sostanzialmente progettato questo gioco pensando a PlayStation 5 e PC. È necessaria una potenza extra per consentire davvero a questo titolo di brillare – e ho adorato il mio tempo con il gioco.

Il gameplay emergente, il level design intelligente e la graziosa direzione artistica mi parlano davvero, ma c’è sicuramente una mentalità vecchia scuola che potrebbe non funzionare per tutti. È stato anche lanciato con alcuni bug che potrebbero aver fermato alcune persone, ma la maggior parte dei miei problemi principali con il codice sono stati risolti in una patch. Ma onestamente, adoro questo gioco: è la perfetta fusione di concetti vecchi e nuovi che si incastrano in un insieme sorprendentemente coerente. Sicuramente ha dei bordi irregolari, ma è un gioco di alta qualità. Segna anche la prima nuova esperienza di Oddworld dal 2005 – New ‘n’ Tasty era eccellente ma era in gran parte un remake. Soulstorm è ispirato ad Abe’s Exoddus ma è efficace in un nuovo gioco che porta molte nuove idee. Sì, a volte è frustrante, ma alla fine ne vale la pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *