Notizie sportive oggi: cosa devi sapere

Ultimo – Il Chelsea è stato pareggiato 0-0 in casa da Brighton e Hove Albion in Premier League, una partita oscurata dalle notizie secondo cui i Blues hanno abbandonato il loro piano per unirsi alla prevista European League.

immagine: fare foto

In una battuta d’arresto agli sforzi del Chelsea per qualificarsi per la Champions League della prossima stagione – una competizione che avevano probabilmente pianificato di disprezzare – i padroni di casa non sono riusciti a trovare una via attraverso una difesa ben organizzata del Brighton minacciato dalla retrocessione.

Thomas Tuchel ha lasciato l’allenatore del Chelsea per esprimere ad alta voce la sua frustrazione nel suo tedesco nativo, poiché la sua squadra intensamente assemblata ha visto ogni attacco ripulito dalla linea di difesa ospite guidata dal capitano Louis Dunk.

Il sorteggio ha spinto il Chelsea al quarto posto per differenza reti contro il West Ham United, che dovrebbe visitare questo fine settimana.

Il Brighton è rimasto 16 °, a sette punti dal Fulham più retrocesso.

La partita mancava del dramma visto fuori dallo Stamford Bridge prima della partita, mentre centinaia di fan arrabbiati del Chelsea hanno manifestato contro il piano del club di unirsi all’ESL.

Le proteste si sono trasformate in festeggiamenti quando i media hanno riferito che il Chelsea aveva iniziato il processo di ritiro dal campionato separatista e che i tifosi cantavano: “Abbiamo riconquistato il nostro club”.

Reuters

Non tutti i neri possono usare Moana Pasifika

L’allenatore di Tonga Tutai Kivu ha detto che Moana Pacifica non dovrebbe diventare una squadra di alimentazione per All Blacks tra le preoccupazioni che la Nuova Zelanda potrebbe finire per cacciare i giocatori della squadra di Super Rugby proposta.

Tonga Tutai Kivu allenatore.

Tutai Kivu
immagine: Photosport

Insieme alla Fijian Drua, Moana Pasifika ha ottenuto la licenza condizionale per partecipare alla prevista competizione di Super Rugby con le squadre della Nuova Zelanda e dell’Australia nel 2022.

Mentre il Fijian Drua avrà sede nelle Fiji, Moana Pasifika avrà sede principalmente in Nuova Zelanda a causa delle preoccupazioni sui costi, sebbene sia composta principalmente da giocatori di Tonga e Samoa.

Un gran numero di giocatori nati a Tonga hanno finito per rappresentare la Nuova Zelanda in audizioni negli ultimi anni dopo aver giocato a Super Rugby nel paese, e Kefu ha detto che gli organizzatori devono assicurarsi che i talenti sviluppati a Moana Pasifika non seguano lo stesso percorso.

“Abbiamo avuto molti giovani giocatori di Tonga nel corso degli anni che hanno giocato per la Nuova Zelanda in particolare”, ha detto ai media neozelandesi un ex Wallaby Kivu.

READ  Serie A: Arrigo Sacchi, padrino del calcio italiano, guarda alla corsa al titolo

Là (Malakai) Vikitua, (Shannon) Frizell, Faya Vivita.

“Questo è uno scenario in cui dobbiamo proteggerci. Dovremo mettere queste regole sotto un microscopio e investigare davvero quei dettagli”.

Kevin Senyo, direttore generale di Moana Pacific, ha dichiarato ai media neozelandesi che l’80% della squadra di 38 uomini sta già giocando per un isolano del Pacifico o su quella pista.

Senyo ha anche detto che Moana Pacifica giocherà alcune partite in casa ad Apia, la capitale delle Samoa, ma avrà sede principalmente a Oakland, la casa del Super Rugby Blues.

Reuters

Serie di hockey

Men of the South e Women of the North hanno vinto l’Inter Island Hockey Series a Hamilton.

Diana Richie gioca nel Nordic Team 2021.

Diana Richie
immagine: fare foto

La partita maschile ha pareggiato 2-all fino al 58 ° minuto quando Oliver MacIntyre ha segnato il gol della vittoria dal dischetto per dare al Sud una vittoria per 3-2 nella serie 2-1.

Nel frattempo, le donne del nord hanno segnato quattro gol nella seconda metà, di cui due per Diana Richie per dare loro una splendida vittoria per 4-0 e un gruppo per 2-1.

La serie è stata organizzata per offrire ai migliori giocatori neozelandesi una competizione tanto necessaria e ha anche plasmato un’esperienza pre-olimpica.

Sport più divertenti

Altri 10 organismi sportivi nazionali si sono uniti ad altri cinque blog a sostegno degli sforzi dello sport neozelandese per mantenere i giovani nello sport concentrandosi maggiormente sul divertimento e sullo sviluppo.

Accanto agli organismi nazionali di rugby, cricket, netball, calcio e hockey, lo sport neozelandese faceva parte del lavoro di squadra e individuale volto a superare il calo del numero di giochi nello sport giovanile.

Un approccio più equilibrato pone l’accento sulla vittoria, rivede le strutture delle competizioni e incoraggia i giovani a praticare più sport invece di specializzarsi troppo presto.

Per aderire alla posizione collettiva, le organizzazioni sportive nazionali devono impegnarsi a livello esecutivo e di consiglio, assegnando risorse per apportare modifiche al modo in cui lo sport viene presentato ai giovani.

Tra le dieci nuove icone che si uniranno ci sono l’atletica, il basket, il golf, la ginnastica e il rugby league.

Kobe conclude la sua relazione con Nike

La partnership di 18 anni tra il compianto Kobe Bryant e Nike si è conclusa la scorsa settimana quando la sua eredità ha deciso di non rinnovare il contratto.

La vedova di Bryant, Vanessa e Nike hanno rilasciato dichiarazioni in cui annunciano che l’accordo è scaduto.

“Ho sempre sperato di permettere ai fan di Kobe di accedere e indossare i suoi prodotti”, ha detto Vanessa Bryant nella sua dichiarazione. “I prodotti Kobe vengono venduti in pochi secondi. Questo dice tutto. Avevo sperato di formare una partnership permanente con Nike che riflettesse l’eredità di mio marito”.

Bryant ha firmato con Nike nel 2003 e la sua estensione post-pensionamento di cinque anni è scaduta il 13 aprile. Tuttavia, ESPN e Complex hanno riferito che Bryant era frustrato dal gigante delle scarpe da ginnastica prima della sua morte e che la frustrazione persisteva nei suoi possedimenti dopo la sua morte.

L’oggetto della controversia è stata la disponibilità limitata dei prodotti di Kobe durante il suo ritiro e, dopo la sua morte, la proprietà di Kobe ha ritenuto che l’offerta a vita di Nike non fosse in linea con le offerte a Michael Jordan e LeBron James, secondo i rapporti.

Kobe Bryant stava prendendo in considerazione la sua azienda di scarpe da ginnastica chiamata Mamba nel 2019.

Reuters

RFU supporta Jones

Eddie Jones è stato supportato per continuare come allenatore di rugby dell’Inghilterra dopo aver esaminato il deludente quinto posto della squadra nel campionato delle sei nazioni.

Il Ct dell'Inghilterra Eddie Jones.

immagine: fare foto

Il Jones Centre è stato esaminato dalle sconfitte contro Irlanda, Galles e Scozia nello stesso torneo per la prima volta in 45 anni.

“Il debriefing è stato un processo prezioso”, ha detto Jones. “Abbiamo imparato tutti molto”.

“Ancora più importante, abbiamo delineato le procedure per consentire al team di andare avanti positivamente verso il 2023”.

La giuria che ha esaminato le prestazioni dell’Inghilterra era composta da “membri del sindacato, dirigenti ed esperti indipendenti”, mentre ex giocatori e presenti – così come allenatori – hanno fornito le loro osservazioni.

La Federcalcio russa afferma che la risposta generale dei giocatori è stata “positiva e di supporto” e ci sono stati “una serie di fattori che hanno contribuito” che hanno portato alla scarsa campagna dell’Inghilterra.

-BBC

Tonga R. per. L’appello è stato respinto

Il tribunale arbitrale sportivo ha dichiarato di aver respinto un ricorso della National Rugby Union di Tonga contro la sua espulsione dall’organizzazione mondiale di governo dello sport, l’International Rugby Association.

Tonga Hakka si esibisce prima di affrontare l'Australia nel 2019.

Tonga Hakka si esibisce prima di affrontare l’Australia nel 2019.
immagine: fare foto

Tonga è stato sospeso alla fine del 2019 a seguito di una disputa tra giocatori, allenatori e consiglio di amministrazione sulle finanze.

READ  Giro d'Italia: qualcuno può negare Egan Bernal nelle fasi finali?

Sono stati esclusi dallo Sports Board nel febbraio dello scorso anno e hanno presentato ricorso contro la decisione di licenziamento al più alto tribunale sportivo a dicembre.

Tuttavia, il CAS ha affermato in una dichiarazione che TNRL si era rifiutata di collaborare con l’indagine IRL e non aveva preso in considerazione le raccomandazioni di buona governance.

“Il CAS Arbitrators Panel … ha stabilito che l’espulsione era una punizione disciplinare proporzionale al mancato rispetto da parte della TNRL dei doveri di appartenenza alla IRL”, ha detto il CAS.

Reuters

Una decisione sugli spettatori alle Olimpiadi può essere ritardata

Il quotidiano Mainichi ha riferito che una decisione sui limiti di spettatori locali per le Olimpiadi di Tokyo potrebbe non essere presa fino a giugno, un mese prima dell’inizio programmato dei Giochi.

La decisione di vietare gli spettatori stranieri è stata presa a marzo e la decisione sul numero di spettatori nazionali era ampiamente prevista ad aprile.

I giochi sono stati rinviati di un anno a causa della pandemia di coronavirus che è di nuovo in aumento in Giappone.

Reuters

Pilota di go-kart bandito

L’italiano, che ha gettato parte del suo kart contro un concorrente durante la finale del Campionato del Mondo, ha attraversato più volte la pista durante la gara ed è stato colpito in seguito ed è stato bandito per 15 anni dall’organo di governo dello sport.

Luca Corberi ha aspettato sul lato della pista dopo essere stato eliminato dalla finale KZ di Lunato, nel nord Italia, lo scorso ottobre e aver lanciato il portello anteriore davanti al rivale Paolo Ippolito mentre si avvicinava ai 100 km orari.

Il Tribunale Internazionale della FIA ha dichiarato in una dichiarazione che il 23enne ha anche attaccato fisicamente Ippolito dopo la gara, e anche i genitori di entrambe le parti si sono uniti alla rissa.

“La lite ha raggiunto un punto in cui genitori e figli si picchiavano a vicenda”, ha aggiunto.

L’incidente, che si è diffuso ampiamente sui social media, ha spinto il campione del mondo di Formula 1 2009, Jenson Button, a chiedere un divieto a vita. Corby ha quindi annunciato che si sarebbe ritirato dal motorsport.

Reuters

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *