Notizie dall’UE: i capi di Bruxelles scatenano la rabbia per gli “incontri segreti” per salvare l’eurozona | mondo | notizia

Il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, il leader del Consiglio dell’UE Charles Michel, Christine Lagarde della Banca centrale europea e Paschal Donohue dell’Eurogruppo si sono incontrati negli ultimi 18 mesi. I presidenti anziani di Bruxelles hanno discusso delle politiche fiscali e monetarie necessarie per prevenire un’altra catastrofe economica nella zona euro.

Ma la segretezza dietro gli incontri, per i quali non esiste una registrazione, ha fatto arrabbiare i deputati al Parlamento europeo, che hanno messo in dubbio la trasparenza dei capi di stato dell’UE.

“Non ho visto niente di tutto questo”, ha detto il deputato belga Johan van Overveldt, che è stato ministro delle finanze per quattro anni sotto il governo di Michel quando era primo ministro.

Forse non sorprende data l’urgenza della pandemia.

“Ma no, non ho visto iniziative, bandi, annunci o altro”.

Sven Giegold, membro del Parlamento europeo, ha espresso la sua insoddisfazione per la mancata partecipazione del Parlamento europeo ai colloqui.

Ma un portavoce di Charles Michel ha affermato che gli incontri sono stati “riunioni di coordinamento, non riunioni decisionali”.

Hanno aggiunto: “Ogni istituzione discute o prende decisioni nel proprio quadro”.

Il presidente del Parlamento europeo David Sassoli sembrava meno allarmato.

Per saperne di più: I britannici arrabbiati perché la Germania richiede una regola di quarantena completa per i britannici

“Soprattutto quando si parla ora dell’incontro dei quattro presidenti, perché si parla di politica monetaria e di politica economica”.

Anche il deputato liberale ceco Ondij Kovacic ha sottolineato che anche i paesi non appartenenti alla zona euro dovrebbero prendere parte ai colloqui.

Ha detto: “Il coordinamento delle politiche economiche dovrebbe includere tutti gli Stati membri e non ci sono differenze tra l’area dell’euro e i paesi al di fuori dell’area dell’euro.

READ  La Germania non rende ancora disponibile il vaccino di Oxford alle persone sopra i 65 anni nonostante l'approvazione la scorsa settimana

“La forza risiede nei 27 mercati unici e credo che un approccio congiunto, inclusi incentivi finanziari, sarà una parte enorme del successo della ripresa.

“Questo dovrebbe essere tenuto a mente da tutte le parti coinvolte”.

Funzionari vicini ai quattro presidenti dell’UE negano che gli incontri siano mai stati segreti, citando un comunicato stampa e tweet di un portavoce di Charles Michel, nonché di Donohue, Lagarde e la signora von der Leyen.

A marzo, Michel ha affermato che il gruppo stava “esplorando diversi modi per rispondere alle conseguenze sociali ed economiche della pandemia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *