Netflix lancia il trailer di Creepy Chiller “A Classic Horror Story”

Netflix ha rilasciato un trailer per il cooler italiano “A Classic Horror Story”, che sembra riferirsi all’orrore dell’Italia in passato Maestri come Dario Argento e Mario Bava ma sembra anche che aprirà nuovi orizzonti.

Il film spaventoso, che uscirà in tutto il mondo il 14 luglio, è co-diretto dai giovani caschi Roberto De Vieux e Paulo Striboli. Il dispositivo di raffreddamento Nest è stato lanciato per la prima volta a De Feo nel 2019 da Il Locarno Film Festival si è svolto in Piazza Grande, che ha una capienza di 8.000 posti per il pubblico. Strippoli è al suo primo lungometraggio.

“Una classica storia dell’orrore”, vedi pMolti utenti di auto viaggiano in una casa mobile per raggiungere una destinazione comune. Cala la notte e per evitare la carcassa di un animale morto, colpiscono un albero. Quando raggiungono i loro sensi, si trovano in mezzo al nulla. La strada che stavano percorrendo è scomparsa e c’è solo una fitta foresta impenetrabile e una casa di tronchi in mezzo alla radura, scoprono che è sede di un culto agghiacciante.

“Horror Story” prodotto da Colorado Film Corporation con sede a Milano è stato S.Caldo per cinque settimane nella regione Puglia meridionale d’Italia, così come a Roma.

Il cast è composto Francesco Russo, Pepino Mazota, Julia Sable, Will Merrick, Alida Baldari Calabria Cristina Donadio (“Jomura”) e Matilda Lutz (nella foto), che ha recitato in F. Javier Gutierrez, il terzo capitolo della serie americana “Ring”. Lutz ha anche interpretato il regista francese “Revenge”, diretto da Choral Fargate, in cui interpreta una donna in cerca di vendetta dopo essere stata abusata da tre uomini e lasciata morta nel deserto.

READ  John Rose Bellamy, principessa dell'avventurosa Birmania, muore all'età di 88 anni

Il cinema italiano sta attualmente iniziando a riesaminare il genere horror che è stato reso popolare durante gli anni ’60 e ’70. Un altro film horror italiano moderno con una nuova svolta è “Non Mi Uccidere” di Andrea De Sica, su una ragazza di 19 anni di nome Mirta, che, insieme al suo più grande amante Robin, sta morendo di overdose di droga. Quindi risorge da sola per scoprire che per continuare a vivere e ad amare il ricordo dell’amore di Robin, deve mangiare esseri umani viventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *