Naomi cerca di evolversi, l’etica del lavoro di Rafael Nadal e il “derby” italiano stupiscono i tifosi in casa – Roma Diaries

La grande mossa di Osaka

Grandi notizie sono arrivate mercoledì quando Kurt Badenhausen di Sportico ha riferito che Naomi Osaka aveva lasciato IMG per fondare la sua agenzia sportiva, EVOLVE, insieme al suo agente di lunga data Stuart Dugwid.

Osaka, classificata al 20° posto nella lista 2022 di Sportco degli atleti più pagati al mondo, è l’atleta femminile più pagata del pianeta e secondo la pubblicazione ha guadagnato 53,2 milioni di dollari negli ultimi 12 mesi.

Tennis

“Le conversazioni private accadono” – Nadal è timido riguardo alle voci sulla rimozione dei punti di valutazione di Wimbledon

12 ore fa

“Uscire da sola e fare la sua agenzia con il suo vecchio agente Stu Duguid è una progressione naturale; perché l’abbiamo già vista con ragazzi come LeBron (James) e Roger Federer. Siamo arrivati ​​al punto in cui abbiamo al punto in cui siamo arrivati ​​al punto in cui sta andando “, ha detto Badenhausen in una conversazione su Twitter Spaces mercoledì. Una grande agenzia supera la sua utilità perché rappresenti la tua attività”.

«È una proprietà. Tutto resterà a casa. Man mano che questi atleti invecchiano, scrivono assegni più grandi e maggiori, percentuali, commissioni sui loro accordi di sponsorizzazione.

“Penso che lei e Stewart cercheranno di aggiungere un paio di clienti. Ma non si trasformerà in una cosa importante. Dà loro solo una certa flessibilità in termini di ciò che possono fare, in termini di tipo di accordi che possono fare.”

Il quattro volte campione principale Osaka ha seguito le orme di Federer, che si è separato da IMG per avviare la propria agenzia con l’agente Tony Godsick nel 2013. La differenza è che Federer ha lanciato Team8 quando aveva 32 anni, mentre Osaka ha vissuto una vita. Solo 24.

READ  Savile Bags Top 10 del cuoio capelluto a Indian Wells

“Guarda com’è Team8 con Roger Federer e Tony Godsick, penso che sia una specie di prototipo di quello che hanno fatto. Perché l’agenzia e Roger sono entrambi investitori in ON Running, la popolare scarpa da corsa che ha avuto un’IPO lo scorso anno e vale più di 6 miliardi di dollari,” ha continuato Badenhausen.

“In termini di investimento del Team8 nei tornei di tennis, possiede e gestisce la Laver Cup. Mi è stato detto che stanno guardando l’evento di Cincinnati, che è il Masters 1000 – ce ne sono solo nove nel mondo.

“Queste sono cose a cui puoi iniziare a pensare, ed è una sfida da fare proprio come un ingranaggio all’interno di una grande agenzia”.

Con l’allenamento arriva la maestria

Tornando alle notizie sullo stadio, Rafael Nadal e Coco Gauff hanno ottenuto comode vittorie in set di fila a Roma mercoledì, quindi si sono diretti direttamente al campo di allenamento per lavorare prima di andare in stampa.

Nadal, che l’anno scorso ha battuto John Isner 6-3 6-1 per organizzare la sua ultima 16 rivincita a Roma con Denis Shapovalov, ha detto che sta cercando di ottenere più tempo possibile in campo, essendo appena tornato da una partita. L’assenza di infortuni la scorsa settimana a Madrid.

Rafael Nadal schiaccia John Isner 6-3 6-1 per raggiungere il terzo round degli Open d’Italia a Roma

“Ho un po’ di fretta e devo trovare le migliori vibrazioni al più presto. Devo recuperare le cose che mi sono perso a causa dell’infortunio”, ha detto il campione in carica.

“Ho bisogno di lavorare il più possibile per essere pronto per (Roland Garros) in due settimane. Certo, oggi la priorità è domani. Ma allo stesso tempo, a medio e lungo termine, devo andare avanti.

“L’unico modo per me di darmi la possibilità di tornare al livello che voglio, o voglio raggiungere, è lavorare.

“La partita di oggi non è stata fisicamente forte o impegnativa, quindi sentivo di poter continuare ad aiutare, giusto? Questo è tutto”.

In un’intervista con Eurosport la scorsa settimana, il padre e allenatore di Gauff, Cory, ha parlato di promuovere una mentalità vincente e di come colpire il campo di allenamento dopo una partita sia qualcosa che hanno fatto di più ultimamente.

L’idea non è quella di considerare i tornei e le partite come una destinazione, ma piuttosto di fermarsi lungo il percorso.

“Onestamente, è in lavorazione. Sento che, finora, ho finito i risultati. Cerco di ricordare che giochiamo un campionato praticamente ogni settimana; non puoi vincerli tutti”, ha detto Gauff cercando di adottare la mentalità di suo padre.

“Penso di dover solo capire che anche se la partita non va bene, cerca di tirare fuori le cose belle e positive da ogni partita”.

L’americana Cory Gauff festeggia un punto contro il Madison Pringle degli Stati Uniti nella partita del secondo turno durante la quarta giornata dell’Inter BNLD Italia al Foro Italico l’11 maggio 2022 a Roma, Italia (Robert Prang/Getty Images)

Credito immagine: Getty Images

Proprio come Nadal, Gave ha ottenuto una rivincita dalla sua gara a Roma lo scorso anno, contro la greca Maria Skari.

Gauff ha segnato una grande vittoria su Sakkari al Foro Italico 12 mesi fa in rotta verso le semifinali e ha spiegato perché ha continuato a colpire alcune palle dopo aver battuto il Madison Pringle mercoledì.

“È solo perché domani giocherò ubriaco. Hanno colpito la palla in modo completamente diverso, quindi avevo bisogno di più velocità”, ha detto il 18enne.

“A volte mi piace anche colpire alcune palle dopo una partita perché non tutte le partite, anche se potresti vincere, potresti non sentirti sempre bene. Cerco di finire qualcosa che ti faccia stare bene”.

Febbre del tennis a Foro

Bianca Andreescu ha detto che descrive al meglio gli incredibili fan del tennis che ogni giorno invadono i campi qui al Foro Italico di Roma.

“E’ la mia prima volta nel torneo. È un’atmosfera diversa. La gente qui è pazza ma nel migliore dei modi”, ha detto la canadese, passata al secondo turno quando la sua avversaria, Emma Raducano, si è ritirata mentre era sotto 2-6 e 1-2.

“Adoro quel tipo di atmosfera. Vedo anche alcuni canadesi, alcuni rumeni qui, che amo. E apprezzo tutto il supporto”.

Stefanos Tsitsipas dice di essersi sentito come un wrestler in lotta per la propria vita durante la vittoria di misura su Grigor Dimitrov alla Grand Stand di mercoledì.

“È come giocare al Colosseo. C’è molta energia proveniente dal pubblico. Penso che le persone che sono venute oggi e hanno assistito alla partita fossero interessate, più di quanto penso. Ha creato un’atmosfera fantastica e un ottimo ambiente per il lottatore in campo”, ha detto la quarta testa di serie greca.

Non ci sono molti posti in tutto il mondo in cui puoi avere una folla a pieno regime in ogni stadio all’aperto, in qualsiasi giorno del torneo; Tuttavia, per Roma, il grado di dedizione delle masse è una conclusione scontata.

Ci sono voluti 30 minuti di fila il giorno successivo per cercare di infilarsi tra i tifosi e trovare un posto dove sedersi nel campo 2 per intravedere l’ascesa argentina di Sebastian Baez contro l’olandese Talon Grixborough.

Il turno di apertura è stato tra due partite di qualificazione e non c’erano posti vuoti in vista, per non parlare di centinaia di persone in fila, sperando di entrare.

C’erano canti olandesi, canti argentini e canti casuali di neutrali a casa, ed è fantastico vivere tutto in prima persona.

I tifosi della Roma possono diventare indisciplinati e possono persino far frustare un giocatore se sono contro di loro (ci vediamo, Denis Shapovalov). Ma chiedi a qualsiasi giocatore e ti dirà che prenderà quel tipo di atmosfera ogni giorno con un pubblico meno coinvolto.

derby italiano

Con la finale di Coppa Italia tra Juventus e Inter a poche centinaia di metri di distanza, al Foro è in corso un’altra aspra battaglia per tutti gli italiani quando Yannick Sener ha battuto il connazionale Fabio Fognini 6-2 3-6 6-3 per raggiungere gli ottavi di finale.

Dopo la vittoria, Sener ha scritto “Forza Milan” e ha disegnato un cuoricino, sull’obiettivo della telecamera, riferendosi alla sua squadra di calcio preferita, il Milan, che è vicina al titolo di Serie A, ma ha solo due punti di vantaggio sul suo arco. -rivali dell’Inter in classifica.

Sinner ha agito d’istinto prima di rendersi subito conto che Fognini è un accanito tifoso dell’Inter e forse di prenderlo sul personale.

“Sono andato subito a scusarmi con Fabio perché non ci stavo pensando. Ma abbiamo fatto una chiacchierata. Va tutto bene. Abbiamo riso un po’”, mi ha detto Sener a fine partita.

“Sì, è stato solo istinto perché so che la domenica abbiamo partite importanti. Ma non era personale. Era solo il mio istinto. Poi dopo mi sono sentito, sì, un po’ in colpa. Sono andato dritto da Fabio per dirglielo non era niente di personale, ok.

Sener batte Fognini nell’appassionante Campionato di Roma tra italiani per arrivare agli ottavi di finale

Di ritorno dal baratro

Mercoledì, Stefanos Tsitsipas ha giocato contro Grigor Dimitrov per il terzo campionato consecutivo e la seconda volta in sette giorni. La quarta testa di serie greca ha vinto le partite a Barcellona e Madrid in due set e ha cercato di completare un’altra vittoria di routine su Dimitrov a Roma quando ha guidato la bulgara 6-3 5-3.

Ma Dimitrov aveva altre idee e Tsitsipas si è rotto mentre serviva per la partita ed è stato costretto a prendere una decisione.

Le cose sono diventate ancora più difficili per Tsitsipas nel set finale poiché ha dovuto salvare due match point prima di battere Dimitrov nel tiebreak.

Alla domanda su come ha superato le montagne russe durante la partita, Tsitsipas ha detto a Eurosport: “Non lo so. Non lo so.

“Non ci sono abituato, non sono abituato ad avere molte battaglie consecutive contro gli stessi giocatori. C’è sicuramente un sacco di fattori psicologici coinvolti in questo.

“Ovviamente il giocatore con cui hai giocato vuole sempre fare meglio e cerca di trovare modi diversi in cui può manipolare il tuo gioco.

“Sapevo che sarebbe stato diverso ogni volta che avrei giocato contro di lui, e non sarebbe stato lo stesso. È uno che sembra voler migliorare continuamente e rendere le cose più difficili oggi. Ho seguito la stessa procedura che dovevo fare segui, ma è diventato più difficile di quanto mi aspettassi”.

Le statistiche di oggi

Stan Wawrinka è attualmente classificato n. 361 al mondo, il livello più basso da quando era n. 363 il 7 luglio 2003.

Sconfiggendo Laszlo Djere mercoledì, è diventato il giocatore con il punteggio più basso a raggiungere il terzo turno a Roma dal numero 411 di Corrado Boroni nel 1995.

Atp Roma

“Come giocare al Colosseo” – Tsitsipas salva due punti prima di battere Dimitrov

14 ore fa

Atp Roma

Nadal supera Isner per colpire la rivincita “pericolosa” di Shapovalov

17 ore fa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *