Nancy Pelosi invita gli Stati Uniti a boicottare le Olimpiadi invernali di Pechino | Notizie dagli Stati Uniti

Presidente della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti Nancy Pelosi Ha chiesto il boicottaggio diplomatico degli Stati Uniti delle Olimpiadi invernali del 2022 a Pechino, ha criticato la Cina per le violazioni dei diritti umani e ha affermato che i leader mondiali che parteciperanno perderanno la loro autorità morale.

I legislatori statunitensi hanno parlato sempre di più di boicottare le Olimpiadi o di cambiare sede e di criticare le aziende statunitensi, sostenendo il loro silenzio su quello che il Dipartimento di Stato ha considerato il genocidio degli uiguri e di altre minoranze etniche nel paese. Cina Incitava il governo cinese.

Pelosi, un democratico, ha detto martedì in un’audizione bipartisan al Congresso sulla questione che i capi di stato di tutto il mondo dovrebbero evitare i giochi di febbraio.

“Quello che propongo – e unirmi a coloro che propongono – è un boicottaggio diplomatico”, ha detto Pelosi, “dove i principali paesi del mondo stanno vietando la loro partecipazione alle Olimpiadi”.

“Non rispettiamo il governo cinese convincendo i capi di stato ad andare in Cina”, ha aggiunto.

“Affinché i capi di stato si rechino in Cina alla luce del genocidio in corso – mentre tu sei seduto sul tuo seggio – sorge davvero la domanda, quale autorità morale hai per parlare di nuovo dei diritti umani in qualsiasi parte del mondo?”, Ha detto.

Una commissione indipendente delle Nazioni Unite ha dichiarato nel 2018 di aver ricevuto rapporti credibili di almeno un milione di uiguri e altri musulmani detenuti nei campi nella regione cinese dello Xinjiang. Pechino li descrive come centri di formazione professionale per sradicare l’estremismo e respinge fermamente le accuse di violazioni e genocidio.

Un portavoce dell’ambasciata cinese a Washington, Liu Bingyu, ha affermato che i tentativi statunitensi di interferire negli affari interni della Cina durante le Olimpiadi sono destinati al fallimento.

Mi chiedo cosa induca alcuni politici americani a credere di avere effettivamente la cosiddetta “autorità morale”? Per quanto riguarda le questioni relative ai diritti umani, non sono in grado, né storicamente né attualmente, di indirizzare critiche infondate alla Cina “, ha detto Liu.

Il membro del Congresso repubblicano Chris Smith, che ha guidato la sessione, ha detto che gli sponsor aziendali dovrebbero essere chiamati a testimoniare davanti al Congresso e “ritenerli responsabili … Le grandi aziende vogliono fare molti soldi, e la crudeltà – anche il genocidio – non sembra importa – “ha detto Smith. L’ospite è impegnato.”

Le richieste di boicottaggio dei Giochi di Pechino stanno aumentando da tutto il mondo. I parlamentari britannici hanno esortato gli atleti a boicottare l’evento E il Gruppi per i diritti umani Hanno anche chiesto il boicottaggio.

L’amministrazione di Joe Biden ha detto che spera di sviluppare un approccio comune con gli alleati per partecipare alle Olimpiadi di Pechino.

Sarah Hirschland, direttore esecutivo del Comitato Olimpico e Paralimpico degli Stati Uniti, ha dichiarato in una dichiarazione scritta che il comitato è preoccupato per la “persecuzione della popolazione uigura”, ma vietare gli atleti americani “non è sicuramente la risposta”.

“Le ex province olimpiche non sono riuscite a raggiungere obiettivi politici”, ha detto.

READ  Jon Stewart prende in giro la lettera di dimissioni della Screen Actors Guild di Trump: "Anch'io, SAG-AFTRA nega !!!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *