Muore Livia Quistolici: Roy è stato ricoverato all’ospedale della stampa dopo che Kovit è stato contratto

È morto oggi dopo l’affare Corona virus, Livia Questolysis, Giornalista, una facciata Repubblica, Poi la pubblicità Era Poi per 30 anni Roy Lì ha anche lavorato nell’ufficio stampa, ispirato dal premio “Giustizia e libertà” di suo padre. Franco, Firma storica del giornale di intelligence, inviato speciale Paese di sera, Il tempo di Palermo, Giorno, TV7, El Espresso, Autore dell’articolo Gabinetto in disgrazia per il massacro nazista in Italia.

Kystolysi, classe 1951, era anche coinvolto nel sindacato, custode della memoria del padre, morto improvvisamente Govt, Per cui è stato ricoverato in ospedale pochi giorni fa nonostante fosse in ottima salute. Oltre al Premio Best Survey istituito nel 2015 con il sostegno del Senato e su iniziativa del Comune Sant’Anna de Stasma, Anche l’Archivio Franco Questolysi-Onlas è stato istituito nel 2016.

Il messaggio di cordoglio è arrivato dal Vice Presidente del Senato, Anna Rosemondo: “Livia Quistolyci è una giornalista emotiva, un’animatrice di premi dedicata a suo padre Franco. Ci manca uno straordinario esperto che conosco da tanti anni. Di fondamentale importanza è l’eredità del giornalismo, il risultato del suo lavoro e la sua determinazione “.

Oggi in edicola – Ricevi notizie e approfondimenti ogni giorno alle 7.00. Solo per abbonati.

Sostieni Ilfattoquotidiano.it: Mai come questo momento
Abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di epidemie, giornalisti, se facciamo il nostro lavoro con la coscienza pulita, stiamo facendo un servizio pubblico. Per questo motivo siamo orgogliosi di presentare ogni giorno centinaia di nuovi contenuti gratuitamente a tutti i cittadini qui su ilfattoquotidiano.it: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste ad esperti, sondaggi, video e altro ancora. Tuttavia, questo lavoro comporta un enorme costo economico. La pubblicità, in un momento in cui l’economia è stagnante, fornisce entrate basse. Il boom di accesso non corrisponde. Per questo vi chiedo di sostenere chi legge queste righe. Darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana, è fondamentale per il nostro lavoro.
Diventa un utente secondario Clicca qui.

Grazie
Peter Gomez

Ma ora abbiamo bisogno di te. Perché il nostro lavoro ha un costo. Siamo orgogliosi di fornire gratuitamente centinaia di nuovi contenuti ogni giorno a tutti i cittadini. Ma la pubblicità, in un momento in cui l’economia è stagnante, offre rendimenti bassi. La spinta all’accesso a Ilfattoquotidiano.it non ha coinciso. Per questo ti chiedo di sostenerci con un contributo minimo pari al prezzo di un cappuccino a settimana. Una piccola ma basilare cifra per il nostro lavoro. Dacci una mano!
Diventa un utente secondario!

Grazie
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Supporto ora


I pagamenti sono disponibili

Articolo precedente

Nel 2020, 50 giornalisti sono stati uccisi in tutto il mondo. Rapporto RSF: “Gli arresti di giornalisti con Govt sono quadruplicati”

Il prossimo


READ  La storia di Francesca Stella, nata con una malattia rara durante il primo lock-in e grazie a due determinati medici calabresi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *