Morrison vuole crogiolarsi nel bagliore post-pandemico. Elezioni previste quest’anno | Economia australiana

In questo momento, tutti coloro che sono associati alla sfera politica federale si stanno preparando per le elezioni di quest’anno, molto probabilmente in agosto o settembre.

Il Possibile ultima data Per quanto riguarda le elezioni regolari del Senato / Camera dei Rappresentanti del 21 maggio 2022, ma nessuno pensa che questo sia mai probabile, a prescindere dalla dichiarazione di Scott Morrison dello scorso anno che era un “membro a tutti gli effetti”.

Ecco perché Anthony Albanese ha annunciato questa settimana un rimpasto del Dipartimento dell’Ombra.

Poiché poche persone possono nominare un ministro ombra, è improbabile che tali cambiamenti abbiano molto effetto, ma non ha senso fare marcia indietro quando quest’anno sarà probabilmente una lunga corsa al traguardo.

Puoi sollevare tutti i tipi di motivi per cui il governo va alle urne quest’anno invece che l’anno prossimo, ma la maggior parte riguarda la pandemia e l’economia – e come saranno entrambi l’anno prossimo rispetto ad oggi.

questa settimana Il Fondo monetario internazionale ha rilasciato il suo ultimo aggiornamento economico, Che include previsioni di crescita quest’anno e il prossimo anno.

La buona notizia è che ha rivisto al ribasso i numeri di crescita australiana di quest’anno dallo 0,5% al ​​3,5%.

Questa è una crescita molto forte, se non eccellente. Sarà l’anno migliore dal 2012, ma niente farà ricordare gli anni forti del boom minerario dei primi anni 2000.

Ma poi arriverà nel 2022. La crescita del progetto FMI rallenterà al 2,9%, e se saremo generosi lo chiameremo “medio”, ma difficilmente sarà sufficiente per abbassare il tasso di disoccupazione, il che significa che probabilmente rimarrà sopra il 6 %.

READ  Biden dice che "abbiamo ancora molta strada da fare" dopo lo scoraggiante rapporto sul lavoro - Live | Notizie dagli Stati Uniti

Non le cose che faranno pensare alla gente che abbiamo “restaurato”; Più di questo può aiutare a ricordare alle persone quanto fosse debole l’economia prima della pandemia.

Quest’anno il vaccino, la mancanza di blocco e la sensazione generale che nulla possa essere così grave come l’anno scorso daranno al governo un prodotto più facile da vendere.

Ci sarà una forte crescita, sia nell’occupazione che in altri indici, solo perché l’anno passato è stato terribile.

Donald Trump ci ha provato un po ‘vantandosi di livelli di crescita record l’anno scorso. Ovviamente non vinse, ma il falso senso derivato dal confrontare le cose con i tempi peggiori gli aveva almeno dato un’offerta che aveva portato la nazione nella buona direzione.

Fortunatamente per Joe Biden, Trump non è stato in grado di attenersi alla sceneggiatura e continua a minare il messaggio, ma Morrison non sarà gentile con l’ALP.

Morrison, a differenza di Trump, è stato in grado di cavalcare sulle spalle degli stati.

L’ALP sosterrà che durante la pandemia il governo Morrison non si è assunto la responsabilità dell’assistenza agli anziani e degli aspetti della quarantena internazionale, e che ha dovuto essere trascinato sul tavolo per accettare politiche come i sussidi salariali che è diventato un datore di lavoro. Ma quando si hanno processi deliberatamente opachi come il governo nazionale, c’è spazio più che sufficiente per i politici per chiedere fiducia e ignorare la colpa.

Ancora meglio per il governo, la pandemia ha cancellato la maggior parte dei ricordi dei fallimenti di Morrison durante gli incendi dello scorso anno.

Ma entro il 2022, l’epidemia sarà sullo sfondo e le scuse e la volontà di tollerare determinati livelli di disoccupazione, crescita stagnante dei salari e mancanza di forza economica complessiva svaniranno.

La gente ama che le cose tornino alla normalità, ma l’ultima cosa che il governo vuole è che gli elettori si rendano conto che ciò che era normale prima della pandemia non era molto buono.

ALP rimane relativamente uguale a Coalizione Nei sondaggi (quanto contano). Questo di per sé è abbastanza sbalorditivo, dal momento che data una crisi come una pandemia, è naturale che le persone restino indietro rispetto all’incumbent (purché non falliscano completamente).

Il problema con l’AKP è che dalla seconda guerra mondiale nessuna opposizione ha mai vinto elezioni ravvicinate – per far oscillare un cambiamento di governo ha sempre dovuto essere grande.

Un altro anno darebbe al Partito laburista più tempo per costruire un po ‘di slancio, con l’aumento del rischio che il passaggio del governo a una robusta ripresa appaia meno valido.

Tutto ciò rende le elezioni quest’anno più probabili che no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *