Monkeypox: un raro caso segnalato in Inghilterra, secondo UKHSA

Monkeypox è una rara infezione virale che non si diffonde facilmente tra le persone, ha affermato l’agenzia, descrivendo il rischio complessivo per il pubblico in generale come “estremamente basso”.

“L’infezione può diffondersi quando qualcuno è in stretto contatto con una persona infetta; tuttavia, c’è pochissimo rischio di trasmissione alla popolazione generale”, si legge nella dichiarazione.

L’UKHSA ha affermato che si credeva che il paziente avesse contratto l’infezione in Nigeria, prima di recarsi di recente nel Regno Unito. Lui o lei sta ricevendo cure a Londra presso l’unità esperta di malattie infettive e isolamento del Guy’s and St Thomas’ NHS Foundation Trust.

Secondo l’UKHSA, i sintomi iniziali includono febbre, mal di testa, dolori muscolari, mal di schiena, linfonodi ingrossati, brividi e affaticamento.

L’UKHSA ha affermato che contatterà le persone “che potrebbero essere state in stretto contatto con l’individuo per fornire informazioni e consigli sulla salute”, come precauzione.

Monkeypox è un parente del vaiolo, che è stato rimosso nel 1979, ma è meno trasmissibile e meno letale. Secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, “la principale differenza tra i sintomi del vaiolo e del vaiolo delle scimmie è che il vaiolo delle scimmie fa gonfiare i linfonodi mentre non lo fa”.

I roditori, compresi gli animali tenuti come animali domestici, e le scimmie possono trasportare il vaiolo delle scimmie e trasmetterlo agli esseri umani. Il CDC ha indagato su un caso di un viaggiatore a Dallas l’anno scorso.

47 persone negli Stati Uniti hanno contratto il virus nel 2003 in un focolaio che è stato ricondotto a una spedizione di piccoli mammiferi dal Ghana che sono stati venduti come animali domestici. C’è stato un focolaio più piccolo in Gran Bretagna nel 2018.
READ  Dai un'occhiata a questo prototipo di motocicletta elettrica lunare per l'esplorazione della luna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *