“Minimoon” La Terra sta per lasciarci per sempre

Questo sito può guadagnare commissioni di affiliazione dai link in questa pagina. Istruzioni per l’uso.

Alla fine dell’estate scorsa, la Terra ha visto la luna nuova. No, semplicemente non ti sei perso vederlo nel cielo notturno – questa era la cosiddetta “piccola luna”. Le rocce spaziali a volte sono ostruite dalla gravità terrestre, facendole entrare in orbite irregolari prima di volare. Con l’oggetto noto come 2020 SO, era ancora più vicino a casa. Gli scienziati hanno confermato che l’SO del 2020 era in realtà un razzo lanciatore scartato degli anni ’60, ma non è qui per restare. Secondo gli astronomi, il più recente satellite della Terra Sul punto di diventare un ex satellite Si prepara a lanciarsi nell’oscurità dello spazio oscuro.

Descriverlo come Minimoon potrebbe sembrare un po ‘fuorviante, ma una definizione accettabile non richiede che l’oggetto sia naturale. Il SO del 2020 ha fatto il suo primo passaggio vicino alla Terra a dicembre, solo un giorno prima che la NASA confermasse che si trattava davvero di un razzo Centaur perduto da tempo. Dopo aver vagato intorno alla Terra, il SO 2020 ha intrapreso un lungo percorso ellittico oltre l’orbita della luna, ed ora sta tornando per un’ultima occhiata a casa prima che se ne vada per sempre.

Gli scienziati sapevano che qualcosa era successo con l’SO del 2020 una volta che È apparso nei telescopi lo scorso settembre. L’inclinazione orbitale dell’oggetto era quasi identica a quella della Terra e si muoveva molto più lentamente rispetto alla media degli asteroidi vicini alla Terra. All’inizio, gli osservatori ipotizzavano che il SO 2020 fosse in realtà un razzo Centaur potenziato dal lancio del 1966 di Surveyor 2, un lander lunare robotico che sfortunatamente si schiantò sulla superficie lunare a causa di un guasto al motore. Anche le dimensioni stimate per il SO 2020 erano identiche al booster Centaur da 21 a 46 piedi (6,4 e 14 m). Il booster Centaur-D era lungo 12,68 metri.

Il missile Centaur al lancio del Surveyor 1 nel 1966. Surveyor 2 ha utilizzato lo stesso modello di missile, che alla fine è diventato il SO del 2020.

Durante lo studio SO del 2020, la NASA ha scoperto di aver utilizzato molti metodi pre-terrestri. Avvicinato nel 1966 (poco dopo il suo lancio) e di nuovo nel 1971. Ciò ha aiutato l’agenzia a identificare l’oggetto.

Gli astronomi affermano che l’SO del 2020 dovrebbe passare entro 140.000 miglia (220.000 km) il 2 febbraio. Questo sarà molto più lontano dell’ultima orbita, a metà strada tra la Terra e la Luna. Dopo questo ribaltamento, l’SO 2020 catturerà abbastanza energia dalla fionda gravitazionale per sfuggire alla gravità terrestre. Dopodiché sarà correlato solo alla gravità del Sole e quindi è improbabile che ci dia di nuovo la sua esistenza. Molto lungo, 2020 SO.

Ora leggi:

READ  I detriti sono quasi entrati in collisione con SpaceX CrewDragon durante il trasporto degli astronauti alla Stazione Spaziale Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *