Matteo Perrettini vs Stefanos Tsstep, ritiro per infortunio

La stella italiana Matteo Perrettini si è ritirata dalla partita del quarto turno agli Australian Open contro Stefanos Tsitsipas a causa di un mal di stomaco.

Brettini ha parlato con delusione a Todd Woodbridge Nine poco dopo la notizia, spiegando perché non aveva provato a giocare per un infortunio.

Guarda l’Australian Open trasmesso in diretta da ogni stadio al 9Now. Clicca qui per iniziare a guardare!

“Mi dispiace davvero dire che mi sono infortunato nell’ultima partita che ho giocato”, ha detto Brettini. “Ho sentito qualcosa sullo stomaco e ho pensato che non fosse davvero una grande cosa, ma il giorno dopo mi sono svegliato e sembrava che fosse grande.

“Ho parlato con i dottori e hanno detto che potrebbe peggiorare davvero, quindi non vale la pena provare. Ovviamente non sono al cento per cento, quindi per sconfiggere questo ragazzo (Tsitsipas) devi essere al cento per cento.

“Quindi penso che non sarebbe professionale intervenire quando non sei il migliore.”

Brettini ha aggiunto che il ritiro è stato deludente visto quanto è stato caldo dal suo arrivo in Australia.

L’italiana, numero 10 al mondo, ha vinto le prime tre partite di Coppa ATP prima di perdere la finale contro Danielle Medvedev, che non perdeva una partita da quattro mesi.

Le prime tre esibizioni di Berettini sono state anche agli Australian Open di alto profilo, battendo gli avversari di grosso calibro Kevin Anderson e Karen Khachanov in due set di fila, mentre ha perso un set nel suo match di secondo turno contro il giovane difensore ceco Tomas Machak.

“Mi sentivo davvero bene, non solo saggio nel tennis, ma anche tutto il resto, la mia mentalità, tutto”, ha detto Brettini.

“La mia ATP Cup è andata bene, stavo giocando molto bene, quindi mi è piaciuta l’atmosfera anche se sono stato bloccato anche io, niente, sai, è solo sfortuna”.

Berettini ha subito l’infortunio molto tardi nella sua partita del terzo turno contro Khachanov, riguadagnando la sua zona dello stomaco 5-4 nel terzo set. Ha giocato e vinto il tie-break con il terzo set vincendo set successivi, 7-6 (7-1) 7-6 (7-5) 7-6 (7-5).

Parlando di copertura Nine, Lleyton Hewitt ha ipotizzato che se l’infortunio si fosse verificato in qualsiasi momento in quella partita, stasera sarebbe stato lo scontro con Tsitsipas della Russia, con un grave problema di stomaco difficile da affrontare per molto tempo.

In che modo l’uscita di Berrettini incide sull’Aus Open

Hewitt ha aggiunto che il campo di Brettini stava esplorando la partita di Rafael Nadal oggi, il che è un segno sicuro che la decisione dell’italiano di ritirarsi è arrivata all’ultimo minuto.

Alicia Mullick ha elogiato Berettini per essersi fermato davanti alle telecamere poco dopo la delusione per essere stato costretto a ritirarsi.

“Anche così, lo sport è fantastico, uscire e parlare con Todd del motivo per cui si è ritirato”, ha detto Mullick alla copertura di Nine.

La mossa di Tsitsipas assicura che la stella greca giocherà la partita dei quarti di finale contro Nadal Berrabea nella sua mossa, avendo superato due delle sue tre partite, mentre ha anche dovuto lottare per sopravvivere in un emozionante match di cinque set contro l’australiano. Tanase Koukenakis al secondo turno.

La notizia del ritiro di Brettini è scoppiata prima che Ash Party aprisse la sessione serale alla Road Laver Arena, con la sua partita contro l’americana Shelby Rogers che diventava l’unica partita notturna ora in programma.

La decisione dell’italiano è arrivata anche poche ore dopo che il norvegese Casper Rudd è stato eliminato a metà partita dopo essere stato in svantaggio di due set dal russo Andrei Rublev.

Rudd ha avuto anche una lesione allo stomaco, ricevendo cure prima di salire per servire nel secondo set. Fu rotto da Roblev e perse il risultante tiebreak 7-3 prima di decidere di chiamarlo Day.

Per ricevere una dose giornaliera delle migliori ultime notizie e contenuti esclusivi dal vasto mondo dello sport, iscriviti alla nostra newsletter tramite clicca qui!

READ  Midnight Obsession! Michael Keisa Colby calls Covington "the hardest fight"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *