Martin ha scioccato il palo di Doha e ha eliminato le possibilità di vittoria

Il debuttante spagnolo Jorge Martin, alla guida della Ducati Pramac, sabato ha conquistato una posizione scioccante nel campionato MotoGP di Doha nella sua seconda apparizione nella categoria sportiva d’élite, ma ha annullato le sue possibilità di vincere la gara di domenica.

Martin è stato raggiunto in prima fila dal compagno di squadra francese Johan Zarco e dallo spagnolo Maverick Vinales, il pilota Yamaha che lo scorso fine settimana ha vinto la partita di apertura della stagione sul circuito di Losail.

“Il mio ultimo giro stava per accadere”, ha detto il 23enne.

“Ogni giorno mi sento meglio… sono qui con la squadra da un mese e mi sento davvero a casa.

“È incredibile. Non mi aspettavo di essere al primo posto, ma piuttosto al quarto o quinto posto”, ha aggiunto.

“Domani sarà un nuovo giorno di apprendimento. Non sarà il mio giorno per vincere. I primi sei saranno incredibili”.

Il circuito si è schierato per congratularsi con Martin che ha presentato la sua squadra al suo passaggio, aprendo la strada a una seconda gara inaspettata della stagione a partire dalle 17:00 GMT di domenica.

Come convinto sostenitore della Moto 3 e campione del 2018, Martin è stato al primo posto 19 volte nel 2017 e nel 2018.

“Sono molto contento. Meno di un minuto e 53 minuti è stato un buon gol per la prima fila”, ha detto Zarco, secondo.

“Quando ho visto Martin era al primo posto, sono rimasto anche stupito e felice. È fantastico per noi a Pramak”.

– ‘molto difficile’ –

“La prima fila è molto difficile, domani non ho programmi. Esco e provo a fare uno sprint, vedremo”, ha detto Vinales, terzo.

READ  Guarda Liam Henderson mostrare le sue abilità italiane e rendere esilarante Euro 2020 in Inghilterra

L’australiano Jack Miller nello stabilimento Ducati è arrivato quinto, davanti a Fabio Quartararo della Yamaha e al pilota Ducati Francesco Bagnaya, che la scorsa settimana era primo.

L’italiano Franco Morbidly della Yamaha-SRT, che domenica scorsa ha lottato al 18 ° posto nel Campionato del Qatar MotoGP, è arrivato 10 ° nelle qualifiche di sabato.

Delusione per il sette volte campione della MotoGP perché il 42enne italiano si è qualificato al 21 ° posto sull’altra Yamaha-SRT, il secondo tempo più lento in rete.

Il sei volte campione di moto Marc Marquez si è ancora rotto un braccio dopo essere caduto la scorsa estate.

In Moto2, il britannico Sam Louise, di Calix, che ha vinto lo scorso fine settimana, sarà in testa, mentre l’australiano Remy Gardner e l’italiano Marco Bezikchi hanno completato i primi tre, anche sulle macchine Calix.

Jaume Masia della KTM è stato al centro della scena in Moto 3 con il connazionale Jeremy Alcoba e l’argentino Gabriel Rodrigo, entrambi in Honda, che si sono uniti a lui in testa.

La nuova stagione arriva in mezzo a misure rigorose per prevenire il Coronavirus, che includeva una bolla biologica per i partecipanti e mostrava i vaccini a chiunque fosse sul campo.

Mop / gw / dj

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *