Mark Hatley: Ho ancora Stephen Davis senza età nella mia squadra migliore, come dice la leggenda dei Rangers

La leggenda dei Rangers Mark Hatley vuole che il capitano dell’Irlanda del Nord Stephen Davis continui a giocare per club e nazionale per altri due anni.

Avis, che è stato incoronato 132 volte, compirà 37 anni il mese prossimo, e ci sono state molte speculazioni su cosa riserva il futuro per l’eccezionale centrocampista che è stato determinante nella vittoria dei Rangers nella Premier League scozzese la scorsa stagione.

Quando Steven Gerrard era al comando di Ibrox, Davis era sempre uno dei primi nomi sul foglio della squadra.

Ma con il grande ex giocatore del Liverpool che si trasferisce alla guida dell’Aston Villa e lo sostituisce con Giovanni van Bronckhorst, sarà emozionante guardare le scelte dell’olandese nelle prossime settimane e mesi, inclusa quella di oggi in casa contro il Dundee.

L’ex star dei Rangers Hatley non ha dubbi sul fatto che Davis rimanga una figura chiave nei Rangers e nell’Irlanda del Nord.

“Ero a Belfast per la partita della Coppa del Mondo dell’Irlanda del Nord contro l’Italia all’inizio di questo mese e in quella partita Stephen Davis è stato incredibile”, ha detto Hatley al Belfast Telegraph in un’intervista per promuovere la sua nuova brillante autobiografia Hitting the Mark.

“Forse era cinque secondi davanti a tutti nella sua posizione e nel suo senso di quello che stava succedendo intorno a lui e intendo anche la squadra italiana. L’ho colpito sull’aereo per tornare in Scozia e abbiamo fatto una bella chiacchierata e sembra in forma come sempre.

“Mentre continua a dimostrare ai Rangers e all’Irlanda del Nord, può ancora attraversare il campo e mettere il piede nel passaggio davvero bene, inoltre si organizza in modo superbo.

READ  Programma dei canali TV italiani aperti 2021 | Organizza il gioco oggi

“Se dovessi chiedere al difensore centrale dei Rangers Conor Goldson e Calvin Basie e al portiere Alan McGregor chi vorrebbe essere di fronte a loro, sarebbe Steven Davis perché non avresti un centrocampista migliore. Predice tutto brillantemente.

“Con l’età arriva l’esperienza e Stephen è stato in forma per tutta la vita e questo potrebbe durare a lungo perché è molto importante per i Rangers oltre ad essere un uomo forte dei Rangers al 100%.

Spero che la sua carriera con club e nazionale prosegua per almeno altri due anni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *