Marek Hamsik, il centro di ascesa della Slovacchia” – The New Indian Express

di Agenzia di stampa Francia

Bratislava: quando la Slovacchia si qualifica per il grande torneo di calcio, Marek Hamsik è lì con la sua tipica acconciatura Mohawk e Euro 2020 non farà eccezione.

Il 33enne, che ha trascorso gran parte della sua carriera a Napoli, ha giocato la finale dei Mondiali 2010 e di Euro 2016 e ora è pronto a fare un’altra apparizione nel centrocampo slovacco all’Europeo posticipato di questa estate.

“Trarrò beneficio dalla mia esperienza nei due eventi precedenti”, ha detto Hamsik, che ora gioca per l’IFK Gothenburg in Svezia. “Non vedo l’ora che arrivi questa partita, ho solo bisogno di essere in salute e giocare a pieno ritmo dalla prima partita”.

Hamsik sta soffrendo per un infortunio al polpaccio che lo ha costretto martedì a uscire dall’amichevole pareggiata 1-1 con la Bulgaria, ma il Ct della Slovacchia Stefan Tarkovic ha detto che “sarebbe bene andare al torneo”.

Nel Gruppo E, la Slovacchia affronterà la Polonia il 14 giugno e la Svezia il 18 giugno, entrambe a San Pietroburgo, prima di trasferirsi a Siviglia per affrontare la Spagna il 23 giugno.

Hamsik ha fatto il suo debutto internazionale nel 2007 quando aveva 17 anni e da allora si è affermato come un pilastro della squadra nazionale.

Hamsik è stato nominato calciatore dell’anno in Slovacchia otto volte e ha segnato 126 presenze con la nazionale.

Ha giocato tutte e quattro le partite della Coppa del Mondo 2010, che è stato il primo torneo importante per la Slovacchia dopo aver ottenuto l’indipendenza nel 1993 dopo la scissione della Cecoslovacchia.

La Slovacchia è passata agli ottavi di finale in Sudafrica dopo aver battuto l’Italia 3-2 nel girone che ha spinto il campione del mondo a riempire.

READ  Il defunto Eriksen manda l'Inter in semifinale di Coppa Italia dove Ibrahimovi ش vede il rosso | Guardian Nigeria News

A Euro 2016, Hamsik ha giocato tutte e tre le partite del girone e ha segnato un gol mentre la Slovacchia si è qualificata dal Gruppo B come una delle migliori terze classificate, ma è stata sconfitta 3-0 dalla Germania che ha raggiunto le semifinali negli ottavi di finale.

– ‘Ama il calcio’ –

Hamsik Slovan ha lasciato Bratislava per il Brescia nell’estate del 2004, prima di trasferirsi al Napoli tre anni dopo.

Rimase al Napoli fino al 2019, periodo durante il quale ha vinto due volte la Coppa Italia e segnato 121 gol, battendo il record stabilito da Diego Maradona con la maglia del Napoli.

Alla fine, il suo ex compagno di squadra Dries Mertens ha superato Hamsik poco più di un anno fa, ma è ricordato in Italia come una parte essenziale della squadra che ha affascinato i tifosi con un calcio elegante e ha anche lottato per il titolo di Serie A.

“Mi è mancato solo la ciliegina sulla torta, che avrebbe potuto essere lo scudetto – ha detto Hamsik -. Purtroppo siamo arrivati ​​secondi due o tre volte”.

Hamsik, che fuori dal campo porta occhiali e orecchini, era vicino al passaggio alla Juventus, seguendo le orme del suo idolo Pavel Nedved, ma ha cambiato idea.

Nedved una volta ha detto: “Mi piace lasciarlo cadere. Ama il calcio, può tirare con entrambi i piedi e riesco a vedermi quando lo guardo affrontare diverse situazioni”.

Invece, Hamsik ha lasciato il Napoli per il Dalian Pro cinese nel 2019 prima di tornare in Europa all’inizio di quest’anno, dove la Super League cinese doveva riprendere solo alla fine di aprile.

READ  Open di Francia 2021: Rafael Nadal batte Diego Schwartzman a Parigi

Per avere più tempo per giocare prima dell’Euro, ha firmato a marzo a Göteborg.

“La nazionale è stata molto importante nel processo decisionale”, ha detto Hamsik, aggiungendo che ora non vede l’ora di affrontare la Svezia nel Campionato Europeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *