Marcia open-bus dell’Italia ‘non riconosciuta’ dopo la vittoria di Euro 2020

Gli Azzurri portano nelle strade di Roma il trofeo dell’Europeo

La parata dell’open-bus italiana dopo la vittoria di Euro 2020 “non è riconosciuta”, afferma l’attuale presidente della Roma Matteo Piantoci.

Assouri ha vinto il suo secondo titolo europeo nella sua storia dopo essere stato multato dall’Inghilterra all’evento Showbiz di Wembley domenica.

Roberto Mancini e il resto della sua squadra hanno portato il trofeo per le strade di Roma lunedì, ma ora è stato rivelato che inizialmente è stato loro negato l’ingresso in città su un autobus scoperto a causa delle restrizioni del governo 19. .

Cosa è stato detto?

Ha detto il leader della Roma, Piantetosi Corriere della sera: “Abbiamo rifiutato il permesso di celebrare la vittoria dell’Italia nell’Europeo sul bus scoperto, ma gli accordi non sono stati rispettati.

“Venerdì scorso abbiamo convocato un comitato per l’ordine e la sicurezza. Ho concordato con il ministro dell’Interno Louisiana Lamorjee e il capo della polizia Lamberto Giannini.

“Questo incontro è stato preciso per stabilire cosa fare. Per questo abbiamo contattato direttamente anche la FIGC, che ha chiesto che i giocatori della Nazionale potessero girare per Roma su un bus scoperto, ma chiaramente non era possibile. Abbiamo detto che potevamo non riconoscerli”.

Perché la marcia è andata avanti?

Piandetosi ha spiegato che le autorità italiane erano riluttanti a consentire lo svolgimento della marcia per evitare qualsiasi protesta pubblica, con migliaia di fan che tornavano per vedere gli eroi del loro paese sfoggiare le loro nuove argenterie.

“Capisco [Giorgio] Sielini e [Leandro] Bonucci ha rappresentato con determinazione la loro intesa al personale del servizio disciplinare; Non si può fare nulla in quel momento, ma prendersi cura della situazione e gestirla bene”, ha detto.

READ  Il capo cerca investimenti italiani nelle ZES

“Era forte l’intenzione dei soldati di continuare i festeggiamenti con l’autobus scoperto. Migliaia di persone stavano aspettando il viaggio in autobus e vietarlo avrebbe potuto creare problemi per l’ordine pubblico.

“A Roma abbiamo sempre cercato di utilizzare misure antigovernative per stimolare la cooperazione dei cittadini e del settore produttivo piuttosto che imporre misure drastiche”.

leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *