L’utile BPER dell’Italia scende meno del previsto a causa della contrazione delle svalutazioni dei prestiti

Una foto del logo della banca Bper a Roma, 17 febbraio 2021. REUTERS / Guglielmo Mangiapane

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

MILANO (Reuters) – Il quinto istituto di credito italiano Pepper Banca (EMII.MI) ha registrato lunedì un calo dell’utile del primo trimestre inferiore alle attese grazie a maggiori ricavi e minori svalutazioni di prestiti.

BPER ha un’esposizione minima alla Russia, a differenza dei suoi maggiori peer UniCredit (CRDI.MI) e Intesa Sanpaolo (ISP.MI) che hanno dovuto accantonare ingenti accantonamenti a fronte di perdite su prestiti nel primo trimestre per coprire i rischi della crisi ucraina.

Bieber ha affermato che gli accantonamenti per perdite su prestiti totali sono stati di 113 milioni di euro, in forte calo rispetto ai 419 milioni di euro dell’anno precedente.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

L’utile netto per i tre mesi fino a marzo è stato di 113 milioni di euro (119 milioni di dollari), in calo del 72% rispetto ai 400 milioni di euro dell’anno precedente, quando includeva un impatto contabile positivo di quasi 1 miliardo di euro derivante dall’acquisizione di filiali.

Quella cifra è stata ben al di sopra di una previsione media di 72 milioni di euro in un sondaggio Reuters.

I ricavi sono aumentati del 9,6% anno su anno trainati da interessi netti e commissioni più elevati poiché BPER ha ampliato la sua presenza locale acquistando filiali che Intesa Sanpaolo (ISP.MI) ha dovuto scaricare quando ha acquisito la rivale UBI.

Ha affermato che le entrate dovrebbero crescere nel 2022 a meno che la situazione geopolitica non si deteriori in modo significativo.

READ  Ask Amy: The sibling relationship became strained after the loan application

BPER ha concordato a febbraio di acquistare la rivale in difficoltà Carige in un accordo che la spinge avanti lungo un percorso di espansione delineato dal principale azionista UnipolSAI (US.MI), che sta cercando di costruire un’ampia rete di distribuzione per i suoi prodotti assicurativi. Leggi di più

L’operazione, che porterà il patrimonio di BPER a oltre 155 miliardi di euro rendendola il quarto prestatore italiano, dovrebbe concludersi all’inizio di giugno, leggermente prima del previsto.

BPER presenterà un nuovo piano industriale dopo il completamento dell’acquisizione di Carige. (1 dollaro = 0,9488 euro)

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Andrea Mandala) Montaggio di Valentina Za e Keith Weir

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *