L’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea ha aumentato il numero di banchieri di un milione di euro all’anno in Irlanda

Nuovi dati hanno mostrato che i banchieri milionari sono fuggiti da Londra in Irlanda e nel resto dell’Unione Europea prima dell’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea.

Il numero di banchieri che guadagnano più di 1 milione di euro in Irlanda nel 2019 è balzato a 34 dai 28 dell’anno precedente, secondo i dati dell’Autorità bancaria europea (EBA).

Questo aumenta di circa il 21 percento.

L’EBA ha dichiarato mercoledì che lo spostamento dei redditi più alti è stato in gran parte dovuto alla Brexit, ma è stato anche influenzato dai buoni risultati finanziari di alcune banche e dalla ristrutturazione in corso nel settore, che ha visto alcuni direttori di banca ricevere significativi pagamenti di fine rapporto.

“L’aumento dei salari più alti è stato causato principalmente dall’impatto del trasferimento del personale dal Regno Unito all’UE a 27 come parte dei preparativi per la Brexit”, ha affermato l’associazione in un comunicato stampa.

Italia, Francia e Germania sono stati i maggiori vincitori complessivi della Brexit, secondo l’EBA, che si è trasferita da Londra a Parigi nel 2019.

La quota di banchieri che guadagnano più di 1 milione di euro è aumentata di circa il 17% in Italia nel 2019 (a 241, da 206 nel 2018), di oltre il 15% in Francia (a 270 da 234) e poco più del 9% in Germania (a 492 di 450). ).

Nel Regno Unito la cifra è diminuita del 2,63% nel 2019, sebbene il paese abbia di gran lunga continuato ad avere il gruppo più numeroso di ad alto reddito con 3.519, circa il 71% del numero totale di ad alto reddito nell’Unione Europea che includeva 28 ex membri.

READ  Soccer-Serie A convoca una riunione di emergenza dopo un rapporto separatista sulla Premier League

L’EBA smetterà di pubblicare dati per il Regno Unito il prossimo anno.

Anche Belgio, Spagna, Finlandia, Lussemburgo, Portogallo e Slovenia hanno perso una quota di persone ad alto reddito nel 2019.

Nel frattempo, i gestori patrimoniali irlandesi guadagnano cinque volte più bonus di quelli che ricevono dal loro stipendio fisso, la differenza più significativa nell’UE.

Nel 2019, gli asset manager irlandesi hanno guadagnato poco più di 1 milione di euro di stipendi fissi, rispetto a 5,4 milioni di euro di bonus, un rapporto variabile/fisso del 510%.

Il tasso medio nell’Unione europea è stato del 339% nel 2019.

I dati hanno mostrato che i banchieri in Irlanda guadagnano un po’ di più dai bonus che dal loro stipendio fisso.

Hanno guadagnato un totale di 36,5 milioni di euro di retribuzione fissa nel 2019, rispetto a 39,2 milioni di euro di bonus o “bonus variabili”.

Complessivamente nell’UE, il rapporto medio tra bonus e stipendi fissi è diminuito dal 139% nel 2018 al 129% nel 2019. In Irlanda era del 108% nel 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *