L’ultima guerra in Ucraina: la Russia afferma che i progressi nei colloqui di pace sono vacillati

L’Ucraina ha elogiato le sue forze che difendono la città portuale di Mariupol, nell’Azov, nonostante sia assediata dalle forze russe, dicendo che i loro sforzi stanno “salvando” la capitale Kiev e altre grandi città.

Il ministro della Difesa russo Oleksiy Reznikov ha dichiarato lunedì che il ministro della Difesa russo Oleksiy Reznikov ha dichiarato: “Non sogna più di catturare Kiev, taglia il fiato nelle regioni di Chernihiv e Sumy e riceve colpi dolorosi vicino a Kharkiv, nelle regioni di Mykolaiv, Kherson e Luhansk.

“I difensori di Mariupol hanno svolto un ruolo enorme nel distruggere i piani del nemico e nel rafforzare la nostra difesa”, ha aggiunto.

“Grazie alla loro dedizione e al loro straordinario coraggio, decine di migliaia di vite sono state salvate in tutta l’Ucraina”, ha detto Reznikov. “Oggi Mariupol salva Kiev, Dnipro e Odessa”.

Il bombardamento russo di edifici residenziali e pubblici a Mariupol, secondo varie stime, ha provocato la morte di migliaia di civili e combattenti.

Senza fornire numeri, Reznikov ha ammesso che stavamo “subendo perdite” mentre le forze russe cercavano di assediare e catturare Kiev così come altre grandi città a nord, est e sud.

Ha detto che le forze russe hanno subito perdite e perdite molto maggiori.

Dall’invasione del 24 febbraio, ha detto, “i nostri soldati hanno abbattuto 100 aerei e 120 elicotteri e distrutto quasi 500 carri armati e 1.500 veicoli corazzati da combattimento russi”.

“Ecco perché la Russia sta radunando mercenari in tutto il mondo e sta tentando disperatamente di spingere le forze bielorusse” in Ucraina, ha aggiunto.

Funzionari ucraini hanno affermato questo fine settimana che le perdite militari russe sono salite a 14.700 tra morti, feriti e prigionieri di guerra.

READ  Ivanka ha criticato Trump come "il figlio di mezzo dell'antica ricchezza" dopo il rapporto GAO | notizia

Le accuse dell’Ucraina non possono essere verificate in modo indipendente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *