Luca Atanasio: L’ambasciatore italiano nella Repubblica Democratica del Congo è stato ucciso dopo un attacco a un convoglio in un “tentato rapimento” notizie dal mondo

Le Nazioni Unite hanno detto che l’ambasciatore italiano nella Repubblica Democratica del Congo è stato ucciso in un’imboscata.

Luca Atanasio, 43 anni, sposato con tre figlie giovani, era su una carovana in viaggio dalla capitale della provincia orientale Goma per assistere a un programma alimentare a Rutshuru, vicino al confine con il Ruanda e l’Uganda.

Il governo di Roma ha dichiarato che sono morti il ​​poliziotto militare italiano Vittorio Iacovaci, 30 anni, e un anonimo autista congolese che lavorava per il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite.

immagine:
L’auto su cui viaggiava l’ambasciatore italiano. Pic: AP

Il ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio ha affermato che le circostanze del “brutale attacco” non sono ancora chiare e “nessuno sforzo sarà risparmiato per far luce su quanto accaduto”.

L’imboscata è avvenuta intorno alle 10.15 ora locale (8.15 ora del Regno Unito) vicino alla città di Kanyamahoro, a circa 15 miglia (25 km) a nord di Goma, ha detto il portavoce del Parco nazionale di Virunga, Oliver Mukesia, che ha aggiunto che si trattava di un tentativo. Rapimento.

Diversi altri passeggeri sono rimasti feriti in una parte della Repubblica Democratica del Congo, dove si dice che operino dozzine di gruppi armati. Sei guardie sono state uccise in un’imboscata nel distretto di Rutshuru del parco il mese scorso.

E l’attacco è avvenuto lunedì nella provincia del Nyiragongo nel Nord Kivu, la stessa regione in cui si trova Due turisti britannici Sono stati rapiti per un breve periodo nel 2018, il che ha portato il parco a essere chiuso per nove mesi ai turisti.

READ  Il medico del SSN rivela le ceneri della cremazione da frammenti di ossa frantumate mentre infrange i miti sulla salute

Altro della Repubblica Democratica del Congo

Il governatore del Nord Kivu Carly Nzanzo Kasivita ha detto che gli uomini armati hanno fermato il convoglio sparando colpi di avvertimento nel recente incidente.

Sembra che abbiano ucciso l’autista e stessero guidando gli altri in una foresta quando i ranger del parco hanno aperto il fuoco, dopodiché gli aggressori hanno ucciso l’ambasciatore e la sua guardia del corpo.

Le forze di pace delle Nazioni Unite sorvegliano l'area in cui il convoglio è stato attaccato
immagine:
Le forze di pace delle Nazioni Unite sorvegliano l’area in cui il convoglio è stato attaccato. Pic: AP

Mukesia ha detto che non c’erano prime indicazioni su chi ci fosse dietro l’attacco, né alcuna rivendicazione di responsabilità.

Il Programma alimentare mondiale ha affermato che la strada è stata liberata per l’uso senza maggiore sicurezza.

Il ministro degli Esteri della RDC, Marie Ntumba Nzza, ha affermato che il suo governo “farà del suo meglio per scoprire chi c’è dietro questo orribile crimine”.

Atanasio è a capo della missione italiana a Kinshasa dal 2017.

“Era un giovane diplomatico, entusiasta e molto sensibile ai problemi sociali”, ha detto Mauro Garofolo dell’ente di beneficenza di Roma Sant’Egidio.

Ha seguito da vicino il nostro lavoro, come il nostro programma per aiutare le persone affette da HIV / AIDS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *