Loose Pass: Knock-Ons, Tragedie italiane e lezioni di francese

Questa settimana ci concentreremo principalmente sull’argomento strano, il lavoro italiano, la lingua dell’arbitro e la debolezza esposta della Francia

Un piatto o un piatto

Domanda: quando un knock-on non è un knock-on? La risposta definitiva, quando la palla viene toccata dalla tua mano da un giocatore avversario.

Il verdetto è stato emesso dall’arbitro James Dolman con l’aiuto del suo DMO mentre Brad Weber ha superato Richie Moyunga nella partita di sabato tra i Crusaders e i Chiefs. Secondo la Regola 11.5 (b), se un giocatore colpisce la palla da un avversario, non colpisce se la palla si muove in avanti dalla mano o dal braccio dell’avversario.

Finora molto bene. Il problema segnalato da tutti i commentatori televisivi è stato che Weber non ha davvero toccato la palla ed è inciampato nella mano di Mounga solo quando stava distribuendo. Quindi, come hanno detto tutti i commentatori, Weber non ha colpito la palla, deve aver effettivamente colpito perché Moyunga era l’unica persona a toccare la palla.

Un’anomalia interessante, soprattutto qualche settimana fa sulla scia del gate dei corrieri. Ma in questo caso, diremmo effettivamente che le autorità hanno definito questo contesto giusto. Non solo Weber ha colpito Moyunga, ma Weber ha gettato il peso della sua mano sul dorso del braccio di Moyunga mentre quest’ultimo stava eseguendo un bel passaggio all’indietro o laterale.

È davvero importante che Weber tocchi la palla o no? Non era come se Moyunga avesse tolto la palla dalla sua portata per contatto di Weber, né Moyunga stesse lottando per controllare la palla. La piena velocità del movimento della palla è stata creata da Weber quando ha lasciato la mano di Moinga, anche se Weber non l’ha effettivamente toccata.

READ  I proprietari di Tavola Pizzeria cercano di costruire relazioni con i sapori italiani | notizia

Conoscenza generale o ascolto della lettera della legge. Ehi arbitro? Chi lo farà.

Come risolverlo?

Finora ci siamo opposti con veemenza all’adesione al coro di appelli per la riduzione dell’Italia da sei Paesi, e continueremo a farlo, ma qualcosa deve cambiare, o essere esplorato nel contesto del cambiamento.

Gli Assiri sono stati imbiancati dalla Francia nella prima partita, ma nelle partite contro Inghilterra e Irlanda hanno gareggiato a lungo e diverse volte sembravano essere a una o due mosse anche dal gareggiare sul tabellone.

Sabato non è questo livello. Il Galles ha viaggiato per la maggior parte del secondo tempo e l’Italia non ha mostrato nulla. Questo ha sicuramente sollevato una domanda: questa squadra italiana può essere giovane, talentuosa e desiderosa di imparare, ma quanto sarà efficace la serie di cinque partite di sconfitte da 50 punti per il loro sviluppo? Soprattutto quando hai poco o nessun accesso a un backup di Test rugby e / o stai cercando di imparare?

Il problema è che l’Italia è in sei paesi, e ora il problema sta davvero diventando un segmento delle ultime squadre, ovviamente, nel caso di Georgia e Romania e Russia e Italia sono ora più vicine di sei paesi.

Non c’è dubbio che l’espulsione dell’Italia dai sei paesi porterà alla rovina finanziaria del rugby italiano e annullerà tutti i progressi che sono stati fatti – e molti altri. Semplicemente non è possibile farlo perché non soddisfa gli standard di una nazione. Tuttavia, combinato con il fatto che il divario non si restringe e si chiude dal basso, sembra molto peggio.

La deportazione dovrebbe essere semplicemente una soluzione catastrofica, invece della frode in Italia, che spinge altri paesi verso i cinque grandi?

READ  Italia vs Irlanda Live Stream: come guardare la partita del Sei Nazioni online e in TV oggi

La situazione sta peggiorando: quando arriveremo in Francia nel 2023, potrebbe essere un grosso problema.

Problemi di comunicazione

Avevamo la sensazione che questo avesse causato un problema nella partita Galles-Inghilterra, ora supportata dalle comunicazioni nella partita Scozia-Irlanda: perché i due ufficiali francesi comunicano tra loro in inglese?

A Cardiff, questo avrebbe potuto portare a una brutta conclusione per quanto riguarda il knock-on di Louis Reese-Jammit. Anche se questo non ha influenzato molto la partita a Edimburgo, era chiaro che né Romain Boyd né Alex Ruiz erano completamente a loro agio nel comunicare in inglese, soprattutto perché non erano in grado di ordinare le loro domande l’una nell’altra in francese, impiegando metà del tempo e con il doppio precisione.

Sicuramente, se vogliamo davvero ascoltare le autorità, dovremmo imparare il francese meglio di loro? Spero che siano sotto maggiore pressione

Impegnarsi

Sig. Boyd ha portato il suo coinvolgimento nei giochi di domenica a nuovi livelli. Due volte ha bussato a terra e un moul difensivo si è adattato per garantire che l’Irlanda abbia effettivamente segnato il loro tentativo. Dove è andato per assicurarsi che quella chiamata arrivasse direttamente a lui?

Fitness per il Galles?

Non importa quanto siano fortunati ad essere nella posizione, i gallesi hanno dimostrato che non c’è nulla se non sono in forma in questo campionato. La Francia, che ora si trova tra loro e il più probabile Grande Slam, per tutte le loro pizze e artisti del calibro di Joey de Vivre e Zee Pew, è stata decisiva quando la partita è crollata nell’ultimo quarto sabato.

READ  Il boss della mafia italiana ha vinto il diritto legale di suonare musica nella sua prigione Mafia

Con così tante squadre in questo campionato, i francesi guarderanno senza dubbio il Galles, ma se riescono a scavare nel gioco gallese e rimanere in contatto, la forma fisica sarà il fattore decisivo.

Loose Pass di Lawrence Nolan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *