L’olimpionico italiano Alex de Giorgio ottiene una riduzione della sospensione antidoping

Martedì il Tribunale nazionale antidoping italiano ha emesso una decisione su un ricorso sospeso. Alex de Giorgio, Due volte olimpionico.

La commissione d’appello ha ridotto la sospensione di 8 mesi a soli 3 mesi. Il permesso originale è stato ritirato dall’Agenzia nazionale antidoping (NATO) a gennaio.

Sebbene la rinnovata condanna arrivi troppo tardi per le speranze olimpiche di De Giorgio, lo rende immediatamente idoneo.

Il nuotatore di 30 anni è risultato positivo alla sostanza vietata Obsoleto Durante un ritiro il 13 settembre a Livigno, Italia.

La Corte d’Appello ha citato la concentrazione molto bassa (1 nanogramma / millilitro) e la mancanza di metaboliti a sostegno della rivendicazione di un riempitivo contaminante come fattore di riduzione della pena.

Ostorin, noto anche come enofosoma, è un modulatore selettivo del recettore degli androgeni (SARM). Sviluppato per il trattamento di condizioni mediche come l’atrofia muscolare e l’osteoporosi, può essere utilizzato dagli atleti per aumentare la resistenza fisica e la forma fisica, creando effetti simili agli steroidi anabolizzanti.

n Nel 2017, negli Stati Uniti, l’USFDA ha testato un integratore alimentare chiamato tri-ton e ha riscontrato la presenza di aster. Nel 2016, secondo la Game Integrity Initiative, c’erano solo 28 AAF in tutti gli sport, molto inferiori allo stanozolol più comune, ad esempio, che aveva 294 invenzioni.

Sebbene l’aster non sia approvato per l’uso o il consumo umano in nessuna parte del mondo, sta diventando sempre più un additivo e il numero di test positivi è in aumento. Nel 2018, l’ultimo rapporto pubblicato dalla WADA, erano stati effettuati 45 test positivi. Nel 2018, la Sports Integrity Initiative ha affermato che Asterine era su almeno 60 prodotti nella sua “lista ad alto rischio”.

READ  Dopo l'incidente della funivia, Italia e Israele hanno messo radici per Eaton

Il 30enne nuotatore è stato membro della staffetta libera italiana 800 vincitrice dell’oro al Mediterraneo 2013. Alle Olimpiadi di Rio 2016, ha nuotato una mattina nella staffetta libera italiana Preliminari 800, dove si è diviso in 1: 47.74, piazzando la squadra nona. Alle Olimpiadi di Londra del 2012, ha anche nuotato nella staffetta libera Prelims 800, finendo 1 °: 47.93 quando la staffetta è arrivata 11 °.

Attualmente allena al Centro Federale di Verona sotto la guida di Matteo Quinta, che include la nuotatrice più famosa del paese Federica Bellegrini, Stefania Pirozi, Carlotta Sofkova e molti altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *