Little Italy in Mota: i sapori della cucina Ida

La prima cosa che esce dalla sottile e doppia porta della cucina di Ida nel bellissimo quartiere Moda di Istanbul non è l’odore delle loro paste piccanti, dei risotti cremosi o delle cheesecake alla frutta, ma il suono del loro pianoforte, e nelle loro serate frenetiche i musicisti spesso vieni al loro jazz con melodie classiche e migliorate alle loro melodie oneste. Crea un’atmosfera familiare all’interno della vecchia caccia condotta da un trasferimento italiano e brulica piacevolmente di personale e chef.

Come ogni grande ristorante, il loro menu cambia a seconda delle stagioni e, negli anni, è stato l’ispirazione dei loro chef di punta che hanno affascinato il lussuoso Smorgasport con numeri deliziosi. In passato, tra i loro antipasti preferiti, servivano i carciofi romano-ebraici arrostiti con le radici nel ghetto di papa Paolo IV, dove gli ebrei in Italia arrostivano le verdure sul fuoco.

Da Ida, l’emulsionante è stato realizzato in alta moda, con una presentazione coordinata, con i suoi strati croccanti da scartare su un piatto di salsa leggermente unta. Al giorno d’oggi, le anime indemoniate in Idaho trovano antipasti o antipasti classici come petto, prada e un budino fatto con fegatini di pollo, che viene fornito con l’invidiabile chutney di cipolle indo-italiano. Trovare opzioni vegetariane in Idaho è attualmente una sfida, ma è una festa per i carnivori.

Il vero segno della genuinità si può cogliere quando un dolce della tradizione è concepito come una prelibatezza, così come i cannoli di Ida sono ripieni di antisettico baccalà cremoso. Anche le patate fritte sono sature di pancetta. Arrivano i sogni vegani come il polpo carretto, il coniglio guarnito con pomodori secchi e le olive piccanti al finocchio. Ida ha meno emozioni per cui iniziare la fame, ma scelte non meno ricche.

READ  L'Unione europea invia aiuti per combattere gli incendi in Grecia, Italia

La tempura di formaggio di capra, mescolata con miele fresco, è l’orgoglio e la visione esemplare della delizia culinaria. Mentre il pianista di casa può deliziarsi nel funzionamento interno della musica di musicisti tradizionali turchi occidentali come Fossil Che o Kermans, i deliziosi frutti della cultura contadina anatolica fanno esplodere la cucina italiana con uno strano genio turco per il buon cibo. E lode per il suo pan-mediterraneo.


Fagotini con ripieno di verza e viola del pensiero. (Foto Instagram / @aidavinoecucina)

Per tenere e tenere

C’è una buona quantità, è così buono, deve essere spento, quindi non c’è più. Quando i cibi escono fa parte dell’esperienza di Ida perché a volte sono così belli da essere veri che il loro appeal visivo stimola solo una sorta di appetito, non che debba essere consumato completamente, ma semplicemente goduto. Ecco perché è consuetudine mangiare bene per un tavolino.

Dopo un sostanzioso antipasto, o equivalente beneficio, belle zuppe a Ida, che d’estate possono essere fredde e sotto forma di cospasso di anguria, ma verso l’autunno, poi i venditori ambulanti arrostiscono le caldarroste sul fuoco. Il famoso palato di Istanbul. Ida asseconda il flusso dei cambiamenti annuali della terra, fornendo un chiaro brodo di castagne che l’impiegato versa appositamente sulle erbe in una ciotola.

In previsione dei freddi e bui mesi invernali, l’effetto della zuppa leggera è sufficiente per stimolare l’appetito mentre tutto il corpo si riscalda, con una meravigliosa gamma contrastante di agricoltura e biscotti. Per quanto riguarda i piatti sostanziosi, Ida non è il posto giusto per la pizza, ma per l’incredibile varietà di pasta, dai knochis ai linguvini e ai ravioli.


Coniglio con pomodori secchi, olive e foglie di finocchio.  (Foto Instagram / @aidavinoecucina)
Coniglio con pomodori secchi, olive e foglie di finocchio. (Foto Instagram / @aidavinoecucina)

Per assaporare la modestia della cucina italiana, a volte, quando è così semplice, la loro lingua intrisa di salsa rossa è all’altezza perché la sua crema a base di peperoni delicatamente affumicata si mescola con la spuma di aoli, pangrattato e spolverata di olive accuratamente selezionate. Anche guardando un menu come il ragù di collo di agnello e la salsa cremolata regionale, o gli involtini di quaglia e manzo romano, è un must sentirsi a casa.

READ  Natale, vacanze in Italia e si sposta verso la Zona Rossa nei giorni pre-festivi

L’atmosfera di Ida è un perfetto equilibrio tra raffinato e casual perché l’atmosfera dei suoi ospiti parlanti e del personale multilingue esce ai tavoli del giardino e sostiene le sue strette scale di legno. La parte asiatica della vecchia Istanbul potrebbe anche aver intrattenuto gli ospiti con Osobuko Alla Milanese, fondamentalmente cibo polacco con stinco di vitello brasato e tagliato a croce.


La Burrada è un formaggio di latte vaccino italiano a base di mozzarella e panna.  (Foto Instagram / @aidavinoecucina)
La Burrada è un formaggio di latte vaccino italiano a base di mozzarella e panna. (Foto Instagram / @aidavinoecucina)

E batti tutto

L’ingrediente principale delle insalate è la freschezza, che è una prelibatezza, persino una saggezza, intuitivamente compresa nelle tradizioni culinarie italiane e turche. L’aggiunta di frutta alle insalate in Ida viene quindi combinata con il formaggio, con le erbe e le foglie giuste che vanno da lì. Per la loro tenerezza e dolcezza, le pere e le zucche sono le migliori amiche, e per la loro durezza e acidità le mele verdi e il parmigiano vanno insieme come i fiori e la luce del sole.

Ma davvero, c’è sempre spazio per il dessert, soprattutto a Ida. L’inevitabilità aumenta solo quando il caramello salato e le noci sono sopra un formaggio fantasia. La stagionalità, la diversità e l’esperienza culinaria a Ida non finiscono in vista, anche se alcuni locali del quartiere li ricordano quando cucinavano diversamente nei giorni precedenti. Ancora una volta, tutto cambia un po’ e i gusti cambiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *