L’Italia è pronta a contribuire alla ricostruzione dell’Ucraina

Il ministro degli Esteri italiano Luigi de Mayo ha detto in una conversazione telefonica con il ministro degli Esteri ucraino Dimitrov Kuleba che il suo Paese è pronto ad aiutare a ricostruire l’Ucraina dopo la guerra.

Questo è tutto ANSARapporti Ukrinform.

“Il premier (Mario) Tragi ieri ha chiarito la strada dell’Italia al Parlamento europeo: vogliamo che l’Ucraina aderisca all’Ue, non guarderemo dall’altra parte, continueremo a sostenervi. Siamo pronti a partecipare alla ricostruzione. Ha detto.

Ha aggiunto che l’Italia sostiene le sanzioni dell’UE contro la Russia e sta lavorando per la pace in Ucraina.

Secondo lui, il governo italiano sta aiutando il popolo ucraino a difendersi dall’occupazione russa.

I ministri degli Esteri di Ucraina e Italia hanno discusso in precedenza della cooperazione tra i due paesi e delle garanzie di sicurezza per l’Ucraina.

Il 24 febbraio, il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato l’inizio di un’invasione su vasta scala dell’Ucraina. Le truppe russe stanno bombardando e distruggendo infrastrutture vitali e aree residenziali di città, paesi e villaggi ucraini usando artiglieria, diversi sistemi missilistici e missili balistici.

In Ucraina viene applicata la legge marziale. L’Unione Europea, gli Stati Uniti e altri paesi hanno imposto severe sanzioni al paese occupante.

READ  Fine di Janiolo, epilogo di una storia più aperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *