L’Italia continuerà a inviare profughi dall’Afghanistan a Roma

Ai bambini afgani sono stati dati giocattoli sugli aerei da Kabul.

L’Italia continua la sua missione di espellere i profughi afgani da Kabul una settimana dopo la caduta della capitale in mano ai talebani nell’ambito dell’operazione “Akila Amnia” dell’aeronautica militare.

L’ultimo volo è atterrato domenica mattina presto all’aeroporto di Roma Fiamicino domenica 22 agosto, trasportando 211 passeggeri afgani, tra cui traduttori e le loro famiglie, tra cui ex ‘collaboratori’ italiani.

Ai bambini sui voli per Roma vengono regalati orsacchiotti, giochi e libri colorati, l’Aeronautica Militare Italiana ha dichiarato su Twitter: “Stiamo aiutando a salvare vite umane e a far sorridere i bambini evacuati”.

L’operazione prevede otto aerei militari che volano tra l’Italia e Kabul via Kuwait.

Il ministro degli Esteri italiano Luigi de Mayo ha dichiarato domenica sera che 1.600 afgani sono stati trasportati in Italia la scorsa settimana.

Un funzionario della Nato afferma che un’operazione di salvataggio è in corso all’aeroporto di Kabul in mezzo al caos che ha ucciso almeno 20 persone la scorsa settimana.

Nei giorni scorsi i sindaci di Roma, Milano e Firenze hanno annunciato che contribuiranno ad accogliere i profughi afgani.

La scorsa settimana, il primo ministro italiano Mario Draghi ha promesso che tutti gli afghani che avevano aiutato la missione italiana a Kabul sarebbero stati protetti.

READ  Guida della città di Bergamo, Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *