L’Inter potrebbe vendere Lucian Agumi e altri giovani per risolvere le finanze nerazzurre, rivendicando i media italiani


L’Inter potrebbe dover vendere molti giovani in estate mentre cercano di pareggiare i conti, secondo un rapporto dei media italiani oggi.

L’edizione cartacea del Corriere dello Sport ha detto che sembra certo che i nerazzurri venderanno un “giocatore o due”, preferibilmente prima del 30 giugno per ridurre le perdite previste per l’anno fiscale in corso.

L’Inter può coprire parte delle perdite cedendo Lucien Agum, attualmente in prestito allo Spezia, che ha un contratto con il club fino al 2022.

Il club potrebbe essere tentato di sacrificare alcuni dei suoi altri giovani, che si dice stiano andando bene in Italia e in Europa.

Il contratto di Antonio Conte scadrà nel 2022 e si dice che questo sia un problema urgente per il presidente dell’Inter Stephen Chang, che tornerà in Italia nella prossima settimana o due.

Anche Beppe Marotta, Piero Ausilio e Dario Baccin hanno accordi in scadenza la prossima estate ma si pensa che ci sia meno fretta nel sistemare le loro posizioni.

Il quotidiano romano ha aggiunto che Suning sta lavorando per assicurarsi un nuovo azionista di minoranza dell’Inter, che probabilmente si troverà negli Stati Uniti.

La loro idea è di assicurarsi 250 milioni di euro di finanziamento con l’impegno a fornire il 100% da Great Horizon – la società con sede in Lussemburgo attraverso la quale Suning controlla l’Inter – come parte dell’accordo.

Ciò significa che se Suning non estingue il prestito entro la scadenza concordata, potrebbe perdere il controllo dell’Inter.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *