“L’Inter ha pagato l’assenza dei sudamericani dalla sconfitta della Lazio”



Il giornalista italiano Paulo Kondo ritiene che l’Inter sia stata ferita dopo l’arrivo in ritardo di giocatori sudamericani chiave nella sconfitta per 3-1 per mano della Lazio all’inizio di questa sera.

Parlando all’emittente italiana Sky Sport Italia, Kondo ha affermato che i nerazzurri non sono stati in grado di ottenere i migliori contributi da importanti giocatori sudamericani per la squadra.

L’Inter ha iniziato la partita contro i biancocelesti con Ivan Perisic spostato in posizione offensiva dal suo solito ruolo di terzino sinistro, con né Lautaro Martinez né Joaquin Correa ritenuti idonei per iniziare il confronto.

Perisic manda il rigore che porta l’Inter in vantaggio nel primo tempo, ma il suo contributo non basta a tenere a bada i biancocelesti che cercano di allungare il primato.

Alla fine, l’Inter non ha visto il meglio di Martinez o Correa una volta entrati, e Kondo vede in questo uno dei fattori decisivi che hanno impedito loro di ottenere un risultato dall’Olimpico.

“Il vantaggio dell’Inter ha messo il gioco su una pista che piace a entrambe le squadre”, ha detto. “Per Inzaghi c’era l’opportunità di contropiede, mentre Sarri poteva attaccare a tutta forza. Alla fine la partita è stata decisa dai grandi anelli, quando l’Inter gioca con squadre di alto livello (cioè squadre che giocano in Europa ) non ne hanno vinta una, compresi Real Madrid, Shakhtar, Atalanta e Lazio”.

Ha detto: “L’Inter ha pagato molto per l’assenza del Sudamerica, perché Lautaro è stato inserito solo negli ultimi minuti”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *