L’incendio di Caldor in California brucia 100.000 acri mentre prende d’assalto le piccole città | Crisi climatica nel West americano

furioso Fuoco di Kaldor Nel nord della California, ha bruciato più di 100.000 acri e distrutto più di 500 edifici dopo essere salito durante il fine settimana.

Ardente nel sud-ovest del lago Tahoe da venti caldi e vegetazione colpita dalla siccità, più di 30.000 acri sono stati bruciati in due giorni e lunedì mattina avevano consumato circa 106.500 acri.

I vigili del fuoco hanno ottenuto un contenimento del 5% grazie all’umidità moderata e alle basse temperature durante la notte che hanno contribuito a calmare l’incendio domenica sera, ma i funzionari hanno affermato che la sparatoria sul terreno ripido e accidentato è stata difficile.

“Queste sono aree molto aride e colpite dalla siccità con cui abbiamo a che fare”, ha detto Diana Swart, portavoce dell’unità Amador El Dorado a Cal Fire. Il fondo della foresta, disse, era coperto da spessi strati di foglie, ramoscelli e tronchi morti e secche. “Tutto è pronto per iniziare – non avevamo abbastanza acqua”, ha detto.

Di fronte alle minacce di grandi incendi e all’alto rischio di nuova accensione, tutte le foreste nazionali del nord California È chiuso al pubblico durante il Labor Day, hanno annunciato i funzionari nel fine settimana.

Migliaia di persone sono state anche costrette a fuggire dagli incendi che infuriano in tutta la California, poiché più comunità rimangono minacciate dagli incendi in rapido movimento. Secondo il California Department of Forestry and Fire Protection (Cal Fire), quasi 2.000 case e altri edifici nello stato sono già stati distrutti e il conteggio continua.

Di questi, 551 sono stati contati nel Kaldor Burn Scar, che ha attraversato piccole città nascoste ai piedi delle colline boscose della contea di El Dorado.

READ  Vaccination has begun for 450 million in Europe as concerns mount about the novel coronavirus variant

L’incendio è scoppiato il 14 agosto ed è rapidamente esploso di dimensioni, inondando alcune centinaia di vigili del fuoco e altro personale che ha lottato per contenerlo nella fase iniziale. I funzionari all’epoca notarono che era difficile dispiegare risorse sufficienti fin dall’inizio con così tanti altri grandi incendi che bruciavano in tutta la regione.

“La riduzione delle risorse è sicuramente un fattore”, ha detto Swart, riferendosi al Dixie Fire, che ha bruciato più di 725.800 acri nel nord e ha minacciato case in cinque contee. Più di 6.000 persone stanno combattendo per combattere l’incendio, che ora è il più grande incendio singolo mai registrato in California ed è contenuto al 40%.

La siccità sta colpendo attualmente Quasi la metà degli Stati Uniti contiguiSecondo l’Osservatorio sulla siccità degli Stati Uniti. più di Il 95% della California è classificato come gravemente secco Condizioni e circa la metà dello stato è colpita da una siccità eccezionale, il punteggio più alto dell’agenzia. La crisi climatica, che ha esacerbato le condizioni di siccità e aumentato le ondate di calore che sottraggono l’umidità dall’ambiente, ha svolto un ruolo diretto nell’esacerbare gli incendi sempre più difficili da contenere.

Secondo l’Interagency National Fire Center, un totale di 93 grandi incendi hanno già bruciato più di 2,5 milioni di acri in 13 stati, e più di 26.000 persone stanno lavorando per contenere gli incendi.

“L’intera parte occidentale degli Stati Uniti sta affrontando problemi di incendio in questo momento”, ha aggiunto Swart. “Quando possiamo ottenere risorse dall’esterno del paese, ma accendono anche i loro fuochi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *