Liam Williams può evocare la magia di Cardiff contro Chris Eubank Jr

Las Vegas è considerata la casa della boxe e Londra ha avuto parecchie notti turbolente negli ultimi dieci anni, ma Cardiff è orgogliosa di avere una trama di boxe ricca come qualsiasi altra città del mondo.

Dai campioni della città natale Freddy Welch e Jimmy Driscoll che gareggiavano all’American Roller nel 1910 al leader del pugile Ronnie James Ike Williams al Ninian Park nel 1946, la capitale gallese è stata la sede dei più grandi combattimenti di questo sport del secolo scorso.

Di recente, combattenti al di fuori del Galles hanno attraversato il Severn Bridge per ballare sotto le luci a Cardiff. Lennox Lewis e Frank Bruno hanno gareggiato per il titolo dei pesi massimi nel 1993, mentre Anthony Joshua ha sconfitto Carlos Tacam al Principality Stadium nel 2017.

Cardiff vanta una ricca trama di pugilato e ha ospitato numerosi grandi combattimenti nel corso degli anni

Tuttavia, nessun combattente ha catturato i cuori e le menti dell’amato pubblico gallese più di Joe Calzaghi.

Il grande talento di Italian Dragon ha fatto sì che gli occhi del mondo della boxe fossero fissi su Cardiff, poiché è diventato un grande nome su entrambe le sponde dell’Atlantico dopo la sua vittoria nel 2007 su Mikel Kessler.

Wells desiderava ardentemente che un campione come Calzaghi emergesse di nuovo, e sabato sera prossimo, dall’altra parte della città alla Motorpoint Arena, Liam Williams cercherà di ispirare il pubblico contro Chris Eubank Jr.

Questo nativo di Ronda è sempre stato un combattente. Dall’età di nove anni, Williams ha iniziato a praticare la boxe amatoriale ed è stato per breve tempo un roofer nei Canyons prima di diventare professionista all’età di 18 anni.

Il drago italiano è stato attirato dalla capitale gallese negli Stati Uniti dopo il 2007

Il drago italiano è stato attirato dalla capitale gallese negli Stati Uniti dopo il 2007

“Mi piaceva stare con brave persone”, ha detto, “ma quei soldi non erano affatto grandiosi”. Guardiano. È stato un duro lavoro con ogni tipo di tempo, ma nessuno ha avuto vita così facile a Ronda.

La gente dice che è un posto difficile, ma per me è una comunità molto ristretta. Le persone là fuori te lo diranno, non importa quanto hai raggiunto, non sono cambiato.

Con un impressionante record amatoriale e un ottimo inizio di carriera, Williams si è dedicato a competere con i grandi nomi sin dalla giovane età. In effetti, ha incontrato per la prima volta Eubank Jr all’età di 24 anni, in una notte che ha avuto conseguenze quasi tragiche.

Il 26 marzo 2016, Williams è stato visto fissare Eubank Jr. dall’altra parte del ring, ma quella notte non aveva uno scontro con l’inglese. Invece, era nell’angolo per il suo buon amico e compagno di allenamento, Nick Blackwell.

Anthony Joshua ha anche difeso i suoi precedenti titoli dei pesi massimi in Galles, così come Lennox Lewis

Anthony Joshua ha anche difeso i suoi precedenti titoli dei pesi massimi in Galles, così come Lennox Lewis

Williams ha aiutato il suo allenatore, Gary Lockett, mentre Eubank Jr. ha vinto la competizione sprint nel decimo round dopo che un medico di prima elementare ha ritenuto che Blackwell non fosse in grado di continuare a causa del grande gonfiore sopra l’occhio sinistro.

Pochi minuti dopo la fine del combattimento, a Blackwell è stato somministrato ossigeno e portato fuori dalla Wembley Arena, dove è stato successivamente portato al St Mary’s Hospital e messo in coma medico.

READ  Antonio Conte accetta l'accordo con il Tottenham quando arriva a Londra, il PSG potrebbe licenziare Sergio Ramos, notizie di trasferimento del Chelsea

Blackwell è uscito dal coma dopo nove giorni e ha annunciato il suo ritiro dalla boxe. Pochi mesi dopo, Williams era di nuovo all’angolo a favore del compagno di scuderia Dale Evans contro Mike Towell in Scozia. Towell è morto 24 ore dopo il combattimento per le ferite riportate sul ring.

“È molto insolito che un incidente così orribile accada nella tua carriera”, ha detto Williams. “Ma due volte… e la seconda dopo sei mesi?” È stato orribile vedere cosa è successo a Mike e Nick è il mio migliore amico. Mi ha davvero colpito.

Ora, Liam Williams non vede l'ora di evocare la magia dei suoi antenati di boxe a Cardiff

Ora, Liam Williams non vede l’ora di evocare la magia dei suoi antenati di boxe a Cardiff

Nonostante quelle orribili esperienze, Williams ha reagito e ha collezionato un record impressionante di 16 vittorie e un pareggio in 17 partite professionistiche, che lo hanno visto affrontare Liam Smith per il titolo provvisorio dei pesi medi WBO.

Una competizione serrata ha visto la Williams in vantaggio di un punto nelle scorecard, ma il gallese ha subito una brutta ferita sopra l’occhio che ha seriamente compromesso la sua vista, lasciando Lockett senza altra scelta che ritirare il suo combattente dalla competizione nel 10° round.

“L’occhio è stato danneggiato, ed è stata una decisione”, ha detto Lockett, spiegando la chiamata per proteggere il suo combattente.

Ha detto che non poteva vedere. Non posso lasciarlo combattere con quello. Sarebbe peggiorato. Non riusciva a vedere cosa ne usciva.

L'ex vescovo di Rhonda ha incontrato Chris Eubank Jr. in un impeto quasi tragico nel 2016

L’ex vescovo di Rhonda ha incontrato Chris Eubank Jr. in un impeto quasi tragico nel 2016

La coppia britannica si è incontrata di nuovo nel novembre 2017, con Smith che è uscito vittorioso con decisione a maggioranza dopo una stretta relazione di 12 round a Newcastle.

Williams è tornato al tavolo da disegno e ha collezionato sette vittorie consecutive – tutte da vicino – per metterlo in pole position per colpire la palla dei pesi medi WBO per Demetrius Andrade.

Tuttavia, la macchina ha superato i 12 round all’Hard Rock Hotel in Florida. Nonostante la sua incessante pressione, il gallese non riuscì a identificare l’astuto americano, che lo scosse nella prima e lo fece cadere a terra nella seconda.

Il 29enne ha mancato il titolo l'ultima volta, ma cercherà di tornare in cima

Il 29enne ha mancato il titolo l’ultima volta, ma cercherà di tornare in cima

“Era molto meglio di quanto pensassi, e molto più scivoloso”, ha ammesso Williams.

Ora il gallese sta ancora una volta cercando di tornare sulla strada giusta e potrebbe subire un enorme scalpo per sconfiggere Eubank Jr.

Non c’è amore perduto tra i due rivali britannici, e nella sua prima apparizione in patria dal 2018, il 29enne spera di evocare la magia dei suoi predecessori di boxe nella capitale gallese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *