L’elicottero Marte della NASA ha sentito il ruggito del pianeta rosso

BGR

L’elicottero Marte della NASA supera le aspettative in ogni modo

L’elicottero Marte della NASA ha completato quattro voli sul Pianeta Rosso. Secondo l’Ingenuity Team, ha completato tutto ciò di cui ha bisogno per essere considerato un successo, ma non è stato ancora fatto. In effetti, i limiti che la NASA pensava di dover affrontare durante un test in elicottero non sono più così grandi, e questa è un’ottima notizia per gli scienziati che vogliono spingere l’elicottero ai suoi limiti assoluti. In un nuovo post sul blog sul sito web Mars Science della NASA, Josh Ravitch del team di creatività del Jet Propulsion Laboratory della NASA ha rivelato i sentimenti del gruppo riguardo alle prestazioni dell’elicottero fino ad ora. In poche parole, l’elicottero ha completamente distrutto l’elicottero e sembra che il piccolo elicottero gestisca con facilità tutti i pericoli della superficie marziana. Il gruppo aveva temuto che l’elicottero avrebbe funzionato male all’inizio, ma non è mai successo e sta funzionando così bene che il team creativo si sta muovendo verso un programma di test più lungo. In effetti, è pazzesco che l’elicottero si comporti così com’è. L’elicottero è stato costruito dalla NASA ma contiene una serie di parti “già pronte” che non sono state progettate per Marte. Nonostante ciò l’elicottero ha tenuto bene e ha portato a termine con successo i compiti affidatigli dai suoi operatori. “Il nostro elicottero è più potente di quanto avessimo sperato”, spiega Ravitch. “Il sistema di alimentazione di cui ci siamo preoccupati per anni fornisce energia più che sufficiente per mantenere i nostri riscaldatori in funzione di notte e in volo durante il giorno. I componenti standard dei nostri sistemi di sterzo e navigazione funzionano alla grande, così come il nostro rotore Il quinto volo in elicottero sarà, per molti versi, il più importante finora. Volerà più lontano di quanto non sia mai stato e non tornerà alla zona di atterraggio iniziale. Invece, si recherà in un nuovo “aeroporto” per continuare i suoi test pur rimanendo in vista del rover persistente. “Stiamo viaggiando verso una nuova base perché questa è la direzione in cui va la perseveranza, e se vogliamo continuare a mostrare cosa si può fare da una prospettiva aerea, dobbiamo andare dove va il rover”, ha detto Ravitch. La NASA continuerà a spingere i confini dell’elicottero e condurre voli di prova mentre raccoglie sempre più dati sui suoi viaggi su Marte. Sapere che Marte non ha completamente distrutto i componenti più sensibili dell’elicottero dopo il suo lancio da parte della sonda è una buona notizia per la NASA in futuro, e potrebbe aprire la porta a macchine aeree più avanzate da inviare su Marte nel prossimo futuro.

READ  All of the dark matter in the universe may be primordial black holes - formed from the collapse of children's universes shortly after the Big Bang

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *