“Leclerc si è reso conto di avere anche molto da imparare da Sainz” – riferiscono i media italiani dopo la sessione di test di Fiorano

“Leclerc si è reso conto di avere anche molto da imparare da Sainz” – riportano i media italiani dopo la sua sessione di test Ferrari a Fiorano la scorsa settimana.

Carlos Sainz si è finalmente fuso con i colori della Ferrari, esordendo in pista per il team. Anche all’età di 26 anni, ha un portafoglio di sei anni decorato in F1 con tre diverse squadre.

Naturalmente, è più consapevole delle sue capacità e ha imparato dalle sue esperienze. Nel frattempo, Charles Leclerc sta entrando nella sua quarta stagione come pilota di F1, ma sente di aver bisogno di imparare alcune cose da Sainz, secondo la pubblicazione italiana. Corriere sportivo.

“Ciò che lo ha stupito, in particolare, è stata la precisione che lo spagnolo ha messo nello studio dei dettagli, frutto di un duro lavoro. Carlos si costruisce da eroe, giorno dopo giorno, e questo è ciò che lo distingue dagli altri. Carlito. “

“Charles, che, nonostante sia un gran lavoratore – sempre tra i primi a comparire sul ring e l’ultimo ad andarsene – può contare su un talento innato”, ha scritto giovedì il Corriere dello Sport.

Carlos Sainz è molto bravo con la Ferrari

È stato notato attraverso il post che lo spagnolo era in una buona uscita con la sua vettura di F1 2018. La sua vigilanza ed efficienza con l’auto è stata inaspettata, considerando che era la sua prima esperienza con una Ferrari F1.

“Sono cose che non ti aspetteresti da un pilota che esce per la sua squadra per la prima volta, soprattutto mesi prima dell’inizio del torneo”.

READ  Tennis: Sener si qualifica per la finale di Miami battendo Bautista Agut

“Leclerc, dopo aver saccheggiato l’esperienza di Sebastian Vettel, si rende conto che anche lui ha molto da imparare dalla precisione di Sainz. È positivo che scoprirà questa ulteriore opportunità di crescita”.

Sainz Tifosi sarà rappresentato nei principali test di F1 in Bahrain, seguito dal primo Gran Premio della stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *