Le osservazioni del politico italiano sul “bersaglio” dello Xinjiang mentre più persone vedono attraverso la calunnia guidata dagli Stati Uniti: FM cinese

Foto di Zhao Lijian: VCG

Venerdì il ministero degli Esteri cinese ha elogiato il presidente della commissione per gli affari esteri del Senato italiano Vito Petroselli, che ha dichiarato ai media di non credere che ci fosse “persecuzione etnica” o “genocidio” nella regione autonoma dello Xinjiang Uygur, nel nord-ovest della Cina, dicendo che le sue osservazioni erano una voce di obiettività . Verità e giustizia.

Il portavoce del ministero Zhao Lijian ha affermato durante la normale conferenza stampa che lo Xinjiang gode di stabilità sociale, crescita economica, solidarietà etnica e armonia religiosa, e le persone di tutti i gruppi etnici conducono una vita felice lì, una conclusione che qualsiasi persona neutrale farebbe. Le distorsioni delle forze cinesi basate sulla menzogna erano bolle che scoppiavano facilmente di fronte a fatti e persone di saggezza.

Voci obiettive ed eque nello Xinjiang stanno aumentando, ha detto Zhao, citando il lavoro del sito web di notizie americano indipendente The Grayzone, Project Syndicate, Counterpunch, l’ex sindaco norvegese Frogn Thore Vestby e lo scrittore francese Maxime Vivas.

Hanno notato che le accuse di “lavoro forzato” e “genocidio” contro lo Xinjiang sono prive di fondamento e hanno rivelato come i paesi occidentali guidati dagli Stati Uniti abbiano giocato due pesi e due misure nella lotta al terrorismo e abbiano utilizzato le questioni relative allo Xinjiang per contenere la Cina nella geopolitica.

Zhao ha osservato che più di 50 ambasciatori e alti diplomatici di paesi africani, latinoamericani e caraibici hanno visitato lo Xinjiang il mese scorso e hanno espresso la loro ammirazione per lo sviluppo e la prosperità della regione. Hanno elogiato gli sforzi del governo nella lotta al terrorismo e all’estremismo e hanno riconosciuto il ruolo dei centri di istruzione e formazione professionale.

READ  Allianz ha collaborato con il Global Marine Conservation Group

Petrocelli ha affermato di essere disposto a guidare una delegazione nello Xinjiang e Zhao ha affermato che la Cina accoglie gli stranieri di ogni ceto sociale che adottano un atteggiamento equo e obiettivo per visitare la regione. La verità è lì, ha detto Zhao, e non può essere coperta dalle bugie e dalla farsa delle forze anti-cinesi.

Tempi globali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *