Le 7 migliori cose da fare negli Aztechi

Situati nel bellissimo bacino di San Juan, sulle rive del fiume Animas, gli Aztechi del New Mexico sono una delle cittadine più scenografiche della regione dei Four Corners degli Stati Uniti sud-occidentali. Costruita in una delle zone più verdi e fertili nel mezzo dell’alto deserto, la storia della città risale a migliaia di anni.

Il nome “azteco“È stato preso in prestito dalle rovine trovate nella zona, anche se un termine improprio. Ha avuto origine nel 1776 quando due monaci francescani lo trovarono e pensarono che fossero opera degli Aztechi. Poiché il nome era fuorviante (i Pueblo ancestrali, non gli Aztechi, costruirono la città antica), lo usiamo ancora oggi sia per i monumenti che per la città.

Sebbene le persone vivessero qui anche prima di costruire il primo insediamento, i primi segni di civiltà qui risalgono al 1100. Dopo che gli antichi si sono trasferiti nel 1300, le tribù Ote e Navajo si sono accampate lungo il fiume Animas. Attratti dalla terra fertile, gli agricoltori anglo e spagnoli vi stabilirono delle abitazioni con il permesso del governo degli Stati Uniti alla fine del XIX secolo.

La città azteca fu fondata alla fine del XIX secolo, iniziando come centro commerciale e comunità agricola. Visitare gli Aztechi oggi offre un passo indietro in vista della sua lunga storia e rappresenta una porta d’accesso ad altre attrazioni nel sud-ovest. Ecco alcune cose da fare dentro e intorno agli Aztechi.

Zach Frank / Shutterstock.com

1. Visita il monumento nazionale delle rovine azteche

Le antiche rovine della città azteca hanno preso in prestito il loro nome da situate all’interno dei suoi confini alla fine di una strada del quartiere. Le rovine ancestrali dei Pueblo sono state conservate all’interno Monumento nazionale delle rovine azteche È anche il motivo principale per cui le persone visitano la città.

È stato designato Patrimonio dell’Umanità nel 1987 come parte di Patrimonio dell’umanità della cultura del Chaco ChaLe rovine azteche conservano le importanti conquiste architettoniche e ingegneristiche di Pueblo. Costruito e abitato da rovine azteche tra il 1100 e il 1300, era inizialmente un sobborgo del Chaco, ma presto divenne un importante centro pubblico, cerimoniale, economico e politico.

Una volta entrati negli edifici del parco, troverai un centro visitatori e un museo. Fermati qui prima per conoscere il centro storico e la sua storia. Quindi fai un tour a piedi autoguidato attraverso antiche strutture ed esplora la grande casa ancestrale dei Pueblo di 900 anni. Camminerai lungo le antiche mura e aprirai la kiva, entrando in un edificio con stanze comunicanti ancora coperte.

READ  La vittoria dell'Italia nell'euro potrebbe aggiungere 12 miliardi di euro al PIL del Paese

Ma il momento clou di una visita al monumento nazionale delle rovine azteche è l’unico grande Kiva cerimoniale ricostruito nel sud-ovest. Entrare in questo kiva rende facile immaginare la vita cerimoniale degli antenati dei Pueblo quasi mille anni fa.

Suggerimento per professionisti: Se programmi correttamente la tua visita, puoi partecipare a eventi speciali, come dimostrazioni culturali, conferenze e tour guidati da ranger.

2. Visita il Museo azteco e il villaggio dei pionieri

Per una prospettiva storica più aggiornata, visita Museo azteco e villaggio dei pionieri. L’edificio principale si trova nell’Old Town Hall e mostra alcuni dei migliori manufatti dell’America occidentale. Include informazioni sui primi coloni aztechi, mostre di minerali e strumenti minerari, attrezzature agricole e lattiero-casearie antiche, orologi storici e primi vestiti. Include anche una piccola collezione di arti e mestieri dei nativi americani.

Entra nel complesso del Pioneer Village e cammina tra 12 edifici storicamente accurati, indipendentemente dal fatto che gli originali siano stati trasferiti qui o le repliche costruite nei locali. Troverai un fabbro, una tipografia, un fabbro, una falegnameria, una capanna di tronchi, una fattoria, una chiesa del villaggio, una scuola, una banca dei cittadini, una prigione, un ufficio postale, un emporio e uno studio medico.

Varie attrezzature agricole evidenziano la versione originale della città come comunità agricola, mentre alcuni pezzi della ferrovia sottolineano l’importanza della ferrovia nello stabilire l’Azteco come città.

Teatro azteco nel Nuovo Messico.
Sandra Voight / Shutterstock.com

3. Fai una passeggiata nel centro storico della città azteca

Inizia dal Museo azteco e dirigiti verso Main Street per un tour storico della città. Fermati in uno degli edifici più antichi della città, il Jarvis Hotel, costruito nel 1890 e ristrutturato per includere un secondo piano nel 1906. Continua il tuo tour con altri edifici risalenti all’inizio del XX secolo, tra cui il Teatro azteco, costruito nel 1927.

Presto raggiungerai il centro storico della città, dove troverai gli edifici più imponenti dell’inizio del XX secolo. Questi edifici in mattoni stabilirono gli Aztechi come centro commerciale.

Influenze dall’Oriente e le ferrovie costruite nella città hanno portato le aziende, e tutte hanno adottato stili architettonici diversi, a seconda della provenienza. Troverai nuovi classici, come finestre in vetro colorato e cursori in metallo pressato. Due degli esempi meglio conservati di questi edifici sono il Randall Building e l’Old Fellows Hall.

READ  L'Italia celebra Ennio Morricone con una nuova moneta

Mentre vaghi tra questi antichi edifici, ti sembrerà di aver viaggiato indietro nel tempo e capirai perché Aztec Main Street è designata Distretto storico. Secondo i documenti di nomina del 1984, è “una strada commerciale del New Mexico ben conservata sviluppata dal 1900 al 1915”. “Il quartiere ha lo stesso aspetto del 1915”, aggiungono.

4. Fai una passeggiata in città e nei dintorni

Oltre alla storia, l’Azteco è noto per i suoi fantastici paesaggi e offre ottime attività ricreative all’aperto. Per una facile passeggiata lungo il fiume, prendi la strada asfaltata e facilmente accessibile Sentiero del fiume Animas Da Hartmann Park a Riverside Park. Troverai un lago, attrezzature per esercizi, un campo sportivo e un’area erbosa aperta lungo la strada.

Per lunghe passeggiate, prova Percorso di corsa alieno A Hart Canyon, prendi un sentiero di andata e ritorno di 7,9 miglia, appena a nord della città. Troverai splendidi panorami e splendidi fiori di campo in primavera su questo facile sentiero nell’alto deserto. Un percorso versatile, apprezzato dagli appassionati di mountain bike. Se ti stavi chiedendo il suo nome, lo scoprirai quando arriverai al luogo dell’incidente UFO, che è commemorato da una targa.

Arco di Cox Canyon.
Giovanni S. sphondelias / shutterstock.com

5. Cerca archi naturali nella zona

Potresti pensare a Moab e ai suoi dintorni quando senti parlare di archi naturali, ma anche il paesaggio intorno agli Aztechi ne è pieno. Infatti la zona ospita più di 300 archi naturali documentati nelle immediate vicinanze della città. Non è facile da trovare, ma se lo raggiungi, ti ritroverai solo con lo splendido scenario.

Uno dei più grandi ed emozionanti è Arco di Cox Canyon, alla fine di un breve sentiero di 0,4 miglia a nord della città. Il sentiero si trova a 15 miglia dal centro, alla fine di una breve strada sterrata. Per arrivarci, prendi la US 550 North per circa dieci miglia, quindi svolta a sinistra sulla Route 2300 e sulla Route 2310.

Puoi raggiungere un altro arco mozzafiato, chiamato semplicemente Ark Rock, sempre al largo della US 550 North, a 6 miglia fuori città, questa volta girando a destra su Ark Rock Road, una strada sterrata accidentata. Vedrai l’arco dalla strada, ma puoi anche fare una passeggiata intorno. Come bonus, vedrai anche alcuni petroglifi nell’area.

Suggerimento per professionisti: Per trovare questi e molti altri archi in zona, richiedete un depliant con una mappa della città. Tutte le staffe sono fuori strada sterrata e molte sono accidentate, quindi si consiglia un veicolo con quattro ruote motrici e un serbatoio pieno di benzina. Assicurati di avere anche una mappa cartacea, nel caso dovessi perdere il segnale.

READ  CNH conclude i colloqui con la cinese FAW sulla vendita dell'unità Iveco
Parco statale del lago Navajo.
James Orndorf / shutterstock.com

6. Usa gli Aztechi come gateway per le altre quattro attrazioni

L’area dei Four Corners vicino agli Aztechi offre innumerevoli attività all’aria aperta e la città è la casa perfetta per molti di loro.

troverai Parco statale del lago Navajo A soli 30 miglia dall’Aztec, offre campeggio, nuoto, pesca, canottaggio, sentieri escursionistici e due centri visitatori con mostre interpretative. Oltre al lago, il parco comprende il fiume Pine, Sims Mesa e l’area del fiume San Juan.

visitare Rovine di salmone, un’altra zona remota di Chacón, a circa 30 miglia dall’Azteco. Qui troverai strutture simili alle rovine azteche, inclusa la Grande Kiva (questa non è stata però ricostruita), che ti dà uno sguardo più da vicino alla vita dei Pueblo ancestrali e alle loro antiche città.

Zona panoramica di Angel Peak.
Ralph Prosquvar / Shutterstock.com

In una direzione diversa, anche a circa 30 miglia dalla città, il Area panoramica di Angel Peak Offre splendide viste sugli alti calanchi del deserto, tra cui l’Angel Peak di 7.000 piedi e una valle alla sua base. Fossili di legno pietrificato e mammiferi aggiungono fascino al paesaggio. Qui troverete numerosi campeggi e aree pic-nic che si affacciano sulla vallata.

Puoi anche visitare Parco Nazionale Storico Culturale del Chaco70 miglia dall’Azteco. Molto più grande e dettagliata delle rovine azteche e dei salmoni, Chaco era un tempo il centro dell’antico mondo dei Pueblo. Quando guardi le strutture qui, vedrai la connessione tra i tre siti.

7. Mangia e pernotta

Con così tante cose da fare, potresti voler trascorrere almeno una notte nell’Aztec. Anche se non hai molte opzioni, un file Microtel Hotel & Suites Offre sistemazioni confortevoli, colazione e un’area esterna con camino dove è possibile sedersi e godersi la bellezza dell’alto deserto circostante.

Cena a rubino È su Main Street in un vecchio edificio per il cibo messicano, anche se qui troverai anche opzioni sud-occidentali e vegetariane. o scegli Ristorante azteco Per la tua vecchia tariffa americana.

Suggerimento per professionisti: Una piccola città nel mezzo degli alti deserti dei Quattro Angoli, gli Aztechi combinano paesaggi meravigliosi, storia e archeologia, rendendoli uno dei posti migliori per usarli come porta per conoscere questa regione unica al mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *