L’australiano Miller costretto al ritiro al GP del Qatar

La superstar australiana del motociclismo Jack Miller ha subito un inizio disastroso per una stagione potenzialmente vincente o una rottura con la Ducati al Gran Premio del Qatar, quando l’italiana Ina Bastianini ha vinto l’apertura della stagione.

Il Queenslander Miller, il cui futuro come pilota ufficiale Ducati è stato oggetto di molte speculazioni, ha dovuto ritirarsi dopo sei giri poco convincenti sul circuito internazionale di Losail fuori Doha domenica notte.

Partito dalla seconda fila del quarto posto in griglia, il pilota di Townsville aveva grandi speranze di salire sul podio o forse anche di aggiungere alle sue tre precedenti vittorie in MotoGP.

Invece, si è ritrovato rapidamente a scivolare al nono posto dopo solo un giro e da allora è sembrato alle prese con un problema apparentemente tecnico poiché si è ritrovato semplicemente a oscillare da un giro all’altro.

Miller era arrivato al limite della top 20 quando ha finalmente chiamato la giornata con 16 giri rimasti da negoziare.

È stato il peggior inizio di campagna possibile per un uomo il cui contratto è scaduto alla fine della stagione con un sacco di talenti emergenti che guardavano al suo posto con l’etichetta italiana.

Invece, il nuovo arrivato Remy Gardner si è rivelato il miglior giocatore australiano della giornata, facendo bene a finire 15° su 18 primi giocatori e in grado di celebrare il suo primo punto nella massima serie.

Gardner, il cui padre Wayne vinse il titolo mondiale nel 1987, a un certo punto era in fondo al gruppo di 24 uomini su una KTM, ma ha mostrato il tipo di compostezza che lo ha visto vincere il titolo Moto2 l’anno scorso.

READ  Sheffield Wednesday ha confermato un importante accordo con il fornitore italiano di abbigliamento sportivo Macron

Mentre l’italiano Bastianini ha superato il secondo classificato KTM Brad Bender per la sua prima vittoria sulla sua Ducati Gresini Racing, ci sono stati molti shock per alcuni dei contendenti al titolo nella giornata di apertura di quella che sarà la stagione MotoGP più lunga fino ad oggi. 21 turni.

Jorge Martin di Pramac Ducati, che sabato ha preso la pole position nelle qualifiche, è caduto quando il compagno di squadra di Miller Francesco Bagnaia, detto essere uno dei favoriti per il titolo 2022, è scivolato ed ha eliminato entrambe le moto a metà gara.

Il sei volte campione di motocross Marc Marquez è arrivato quinto mentre il campione in carica Fabio Quartararo ha lottato per il nono posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *