L’assistente di Trump chiede al Dipartimento di Giustizia di indagare sulle bizzarre accuse di “Italygate” sul cambiamento del voto satellitare | Donald Trump

Mark Meadows, l’ultimo capo dello staff della Casa Bianca di Donald Trump, ha fatto pressioni sul procuratore generale ad interim per aiutare a spingere la menzogna della frode elettorale nella sconfitta di Trump a Joe Biden, chiedendogli persino di indagare su una teoria della cospirazione secondo cui le persone in Italia hanno usato i satelliti militari per farlo . Le macchine elettorali americane cambiano i voti a favore di Biden.

E quindi menzionato Il New York Times sabato sera, anche se Trump è tornato sul palco pubblico con un discorso ai repubblicani in North Carolina.

A Greenville, Trump Appuntamento Le sue bugie sulla sua apparente sconfitta contro Biden, che ha definito il “crimine del secolo”.

Prima di diventare il quarto e ultimo capo dello staff di Trump, Meadows era un membro del Congresso di estrema destra della Carolina del Nord e un fedele sostenitore di Trump. Il giornale ha affermato di aver inviato un’e-mail al procuratore generale ad interim Jeffrey Rosen cinque volte a dicembre e gennaio.

Una delle e-mail ha affrontato la teoria della cospirazione “Italiegate”, ha detto il giornale, aggiungendo che Rosen ha rifiutato di tenere un incontro con un ex agente della CIA che spingeva le affermazioni online.

Secondo quanto riferito, un’altra e-mail ha fatto eco alle accuse di Rudy Giuliani, l’avvocato personale di Trump che ha condotto una sfida legale ai risultati elettorali che sono stati ampiamente derisi in via extragiudiziale, lasciando il New Mexico colpito dalla frode. Non ci sono prove per questo.

Rosen ha resistito a Meadows e ha respinto Trump a titolo definitivo, citando l’opinione dell’ex procuratore generale William Barr secondo cui non ci sono state frodi diffuse nelle elezioni del 2020, ha affermato il giornale.

briscola Ha detto La sostituzione di Rosen con un funzionario è stata considerata più suscettibile ai tentativi di ribaltare le elezioni. Ma Rosen è rimasto fermo durante l’attacco mortale al Campidoglio degli Stati Uniti il ​​6 gennaio, quando i sostenitori di Trump hanno cercato di interrompere la certificazione dei risultati elettorali.

W. Neale Eaglestone, consigliere della Casa Bianca sotto Barack Obama, ha detto al Times DoJ che “i meccanismi di applicazione non dovrebbero essere usati per scopi politici o per il beneficio personale del presidente… Se la Casa Bianca è coinvolta in un’indagine, non è almeno un senso che ci sia un angolo politico in tutto ciò”.

Asha Rangappa, un ex agente dell’FBI diventato analista della CNN ed editore per Just Security, cinguettare: “Siamo in un luogo in cui è più facile convincere gli elettori repubblicani che l’Italia (?) ha cambiato segretamente le schede elettorali utilizzando la tecnologia a distanza che solo più persone che votano per un normale candidato del partito di opposizione”.

Accademico e autore Norman Ornstein Egli ha detto La teoria del complotto di Italygate ha spinto Meadows a essere un “traditore non americano dei nostri valori fondamentali”. [who] Non appartiene a una società civile e democratica o a un sistema politico”.

Email scoperte da Commissione Giustizia del Senato.

In una dichiarazione, il presidente del comitato democratico Dick Durbin dell’Illinois ha dichiarato: “Questa nuova prova evidenzia la profondità degli sforzi della Casa Bianca per cooptare il dipartimento e influenzare la testimonianza degli elettori.

Richiederò tutte le prove degli sforzi di Trump per armare il Dipartimento di Giustizia nel suo piano per sabotare le elezioni.

READ  La partecipazione del rappresentante Ilhan Omar suscita reazioni violente | Donald Trump News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *