La tensione è alle stelle nel tentativo di rinominare il parco italiano come Mussolini

La campagna di un membro di destra del governo italiano per rinominare un parco in memoria del fratello minore di Benito Mussolini sta scaldando le tensioni politiche.

Claudio Durigan, vicesegretario del ministero dell’Economia, deputato della Lega di destra, vuole cambiare il nome del parco in onore dei due investigatori della mafia siciliana ora uccisi. Durigan propone un parco nel centro di Latina per portare il nome di Arnoldo Mussolini, fratello minore del dittatore fascista.

Frequentato da pini marittimi e da jogging e passeggini, il parco è stato originariamente intitolato ad Arnoldo Mussolini. Ma dopo gli assassinii del 1992 dei magistrati siciliani Giovanni Falcon e Paulo Porcelino, il parco è stato ribattezzato in loro memoria.

Di fronte alla crescente opposizione, i leader di altri partiti della coalizione del premier Mario Draghi chiedono a Dugarigan di dimettersi. Alcuni nel movimento populista 5 stelle, il più grande partito in parlamento, si dicono pronti a votare la sfiducia contro Dugarigan se non si dimette.

“Il nostro governo repubblicano, nato dalla lotta antifascista, deve “togliere l’imbarazzo del premier Tracy e del governo”, ha detto mercoledì la senatrice democratica Tadjana Rose riferendosi alla costituzione italiana del dopoguerra.

Nato nel 1885, due anni dopo Benito, Arnoldo Mussolini fu uno dei più strenui sostenitori del fratello. Il giovane Mussolini, che era a capo della dittatura dello strumento di propaganda del regime, il quotidiano Popolo d’Italia, fece in modo che i giornalisti rimanessero saldi nell’orbita fascista durante la dittatura. Arnoldo Mussolini morì nel 1931, pochi anni prima dello scoppio della seconda guerra mondiale, e dell’alleanza del fratello Hitler con la Germania.

READ  Vaccino anti-governo, Italia secondo paese dell'UE più popoloso: 322.943 iniezioni

Durigan ha proposto un cambio di nome durante una manifestazione politica a Latina la scorsa settimana.

“Questa è la storia di Latina, e anche con la ridenominazione del nostro parco qualcuno ha voluto cancellarla”, ha detto Durigan, riferendosi alla ridenominazione del parco cittadino in memoria dei giudici siciliani.

Latina è una delle principali città a sud di Roma, rendendo il suo paesaggio più adatto agli insediamenti sotto il dominio fascista e riducendo il rischio di malaria.

Sebbene il partito della lega anti-immigrazione di Matteo Salvini abbia la sua base di potere nel nord Italia, si sta infiltrando nel sud. Durigan, ex leader sindacale, è considerato un alleato chiave di Salvini del Lazio, capoluogo di provincia nella capitale italiana di Roma e Latina, agricoltura, piccola impresa e città costiere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *