La stazione spaziale potrebbe ospitare una raffica di programmi TV e film

“Siamo finalmente in grado di aprire le nostre porte ai cittadini e permettere ad altri di sperimentare la magia di vivere e lavorare nello spazio”, ha detto Dana Weigel, vicedirettore della stazione spaziale della NASA. “Il sogno è davvero quello di consentire a tutti l’accesso allo spazio, e questo è un punto di partenza molto eccitante qui”.

I produttori del film di Discovery Who Wants to Be an Astronaut si aspettano che il vincitore sia a bordo del secondo volo da Axiom alla Stazione Spaziale, che potrebbe decollare sei o sette mesi dopo il primo volo. Al momento, un accordo tra il team di Discovery e Axiom deve ancora essere finalizzato e la NASA deve ancora scegliere Axiom per condurre il suo secondo volo speciale di turismo spaziale.

Funzionari dell’Agenzia Spaziale hanno affermato che la parte della stazione guidata dalla NASA potrebbe ospitare due missioni speciali per gli astronauti ogni anno e anche altre società sono interessate a partecipare.

“Stiamo riscontrando molto interesse per le missioni speciali degli astronauti, anche al di fuori di Axiom”, ha detto la signora Weigel. “A questo punto, la domanda supera quello che pensiamo veramente saranno le opportunità al terminal”.

Martedì, tuttavia, Axiom ha annunciato che c’erano due persone sui sedili per quella seconda missione: Peggy WhitsonUn ex astronauta della NASA che ora lavora per Axiom sarà il capitano e John Schufner, un passeggero che paga la sua fortuna come presidente di una società che produce condotti per cavi in ​​fibra ottica, fungerà da pilota per la missione.

La dottoressa Whitson, che detiene il record per il più grande tempo cumulativo nello spazio da parte di un astronauta della NASA – 665 giorni – si è unita ad Axiom come consulente un anno fa, sperando di entrare di nuovo nello spazio e aumentare il suo record. Ha detto: “Sì, assolutamente”. “Quella era la carota.”

READ  Il piccolo computer lo fa nel campo legato al dorso delle lumache predatrici • Il ceppo

Il signor Peterson ha detto che i piani per lo spettacolo Discovery derivavano da discussioni con Axiom all’inizio del 2020 e che sarebbe stato un “documentario eccellente” e meno come “Survivor” o qualsiasi altra competizione televisiva di realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *