La sorella di Kim Jong Un rifiuta le speranze di colloqui nucleari tra Stati Uniti e Corea del Nord | Corea del nord

L’influente sorella di Kim Jong Un sembra aver respinto le speranze di una svolta nei colloqui sul nucleare con gli Stati Uniti, avvertendo Washington che deve affrontare “delusione” se crede di avere a che fare con loro Corea del nord Era una possibilità.

Kim Yoo JongUna figura di spicco del partito al governo che è considerato uno dei più stretti confidenti del leader nordcoreano, ha affermato che qualsiasi aspettativa degli Stati Uniti per la ripresa dei colloqui era “errata”, secondo l’agenzia di stampa centrale coreana ufficiale.

“Un proverbio coreano dice che in un sogno, ciò che conta di più è leggerlo, non ottenerlo. Apparentemente gli Stati Uniti potrebbero interpretare la situazione in un modo in cui cercano conforto per se stessi”, ha detto Kim.

“Le aspettative, che hanno scelto di nutrire nel modo sbagliato, li faranno precipitare in una delusione ancora maggiore”.

Ha fatto questa dichiarazione un giorno dopo le dichiarazioni degli Stati Uniti Corea del nord L’inviato speciale, Sung Kim, ha affermato che Washington si è offerta di tenere colloqui con il Nord “ovunque, in qualsiasi momento e senza precondizioni”.

Sung Kim, che è in visita di cinque giorni a Seoul, ha detto lunedì di sperare di vedere presto una reazione positiva da Pyongyang, ma ha aggiunto che le sanzioni guidate dagli Stati Uniti alla Corea del Nord rimarranno in vigore.

Dopo una recente revisione del suo approccio al Nord, gli Stati Uniti hanno affermato che cercheranno modi “calcolati e pragmatici” per persuadere il regime a rinunciare alle sue armi nucleari.

Joe BidenLa posizione di Trump è stata descritta come una combinazione dell’associazione diretta di Donald Trump con lei Kim Jong Un La politica di “pazienza strategica” di Barack Obama. Ma alcuni esperti non credono che Biden allenterà le sanzioni fino a quando la Corea del Nord non adotterà misure dimostrabili per lo smantellamento del suo arsenale nucleare.

READ  Il costruttore invia l'escavatore al condominio come "soldi dovuti"

Altri funzionari statunitensi hanno espresso cauto ottimismo su una svolta nei negoziati.

Il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan ha affermato che Kim Jong-un ha inviato un “segnale interessante” la scorsa settimana quando ha ordinato ai funzionari del partito al governo di prepararsi per “Dialogo e confrontoCon l’amministrazione Biden, anche se si è concentrato su quest’ultimo.

Sullivan ha detto ad ABC News che gli Stati Uniti aspetteranno e vedranno se la risposta del leader nordcoreano “è stata seguita da qualsiasi tipo di comunicazione diretta con noi su un possibile percorso da seguire”.

L’intervento di Kim Yo Jong sembra aver vanificato ogni prospettiva di una rapida ripresa dei colloqui sul nucleare, che sono stati bloccati da Kim Jong Un. incontrò Trump ad Hanoi nel febbraio 2019.

Il loro vertice si è concluso di fila dopo che gli Stati Uniti hanno respinto le richieste della Corea del Nord di maggiori sanzioni in cambio di mosse parziali verso il disarmo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *