La sonda Marte della NASA si prepara a fare qualcosa che il team non avrebbe mai immaginato

Vedi più avanti, campione di roccia marziana polverizzato.

NASA/JPL-Caltech

Questa storia fa parte di Benvenuto su Marte, la nostra serie che esplora il pianeta rosso.

La risoluzione dei problemi è un’abilità essenziale per qualsiasi squadra che lavora con i robot su Marte, perché il pianeta rovinerà i tuoi robot. Il team del rover Perseverance della NASA sta cercando di risolvere il problema Problema con alcuni ciottoli che intralciano il sistema di campionamento della roccia. Ma prima, il rover fa un movimento improvviso, gettando a terra il campione raccolto.

Perseverance ha perforato ed estratto il campione da una roccia chiamata Isol alla fine di dicembre, ma non è stata in grado di completare la consegna della provetta dal braccio robotico al carosello della punta, un componente che passa la provetta al rover per l’elaborazione. Il colpevole è un gruppo di piccoli sassolini che devono essere rimossi. Non è così semplice come chiedere al rover di tremare come un cane bagnato. La NASA sta ora intraprendendo un piano in più fasi per risolverlo.

Innanzitutto, il rover osserva bene il terreno sottostante in modo da poter osservare i cambiamenti mentre elimini la ghiaia incriminata. La prossima è una manovra del braccio robotico. “In parole povere, stiamo restituendo il contenuto rimanente della provetta campione 261 (il nostro più recente campione di roccia granulare) al suo pianeta natale”, Il direttore del progetto Jennifer Trosper ha scritto in un aggiornamento al rover venerdì. Trosper lo ha descritto come qualcosa “Non avrei mai immaginato che l’avremmo fatto, mai”.

Il team prevede che lo smaltimento del contenuto sia molto semplice, incluso guidare l’estremità aperta a terra e consentire alla gravità di prendere il sopravvento.

Il rover è dotato di una serie di campioni di provette che gli consentono di nascondere parti di Marte La NASA spera di tornare sulla Terra per una futura missione. I campioni sono un carico prezioso, motivo per cui l’idea di scaricarli sembra così strana. Ma la NASA non è sicura di quanta roccia ci sia ancora nella provetta. Se la squadra è in grado di eliminare le ostruzioni acciottolate, il rover potrebbe provare a campionare l’Esoul una seconda volta per ottenere una parte più completa della roccia.

Il carro della Perseveranza ha dato un’occhiata più da vicino al terreno in modo che la squadra potesse determinare quali sassi far cadere.

NASA/JPL-Caltech

I prossimi passi si concentreranno sui fastidiosi ciottoli. La NASA chiede al rover di eseguire alcuni test di rotazione del suo circuito di taglio. “Ci aspettiamo che queste esercitazioni – e qualsiasi successivo movimento di ghiaia – aiutino a guidare il nostro team, fornendo loro le informazioni necessarie su come andare avanti”, ha affermato Trosper.

La NASA dovrebbe conoscere entro l’inizio della prossima settimana l’effetto dei movimenti circolari sui ciottoli.

Ogni veicolo spaziale della NASA ha affrontato sfide su Marte, da indossa la ruota Alle rocce che non agiscono. Soluzioni intelligenti e meticolose hanno aiutato a portare avanti le attività, quindi la grinta probabilmente non tratterrà a lungo il lavoro di perseveranza.

READ  Hubble rileva una galassia distorta e gonfiata dall'intensa gravità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *