La Russia intercetta un aereo spia americano tra le crescenti tensioni in Ucraina sui rinforzi militari | Il mondo | notizia

La Russia ha intercettato un aereo spia statunitense in un momento di escalation delle tensioni militari tra le due potenze. All’inizio della giornata, il Centro di controllo della difesa nazionale russo (RNDCC) ha dichiarato che un caccia MiG-31 russo ha scortato un aereo spia statunitense lontano dai confini della Russia. In filmati agghiaccianti, l’aereo americano – un aereo da ricognizione dell’aeronautica militare statunitense RC-135 – può essere visto dalla cabina di pilotaggio dell’aereo da guerra russo al largo della penisola di Kamchatka in Russia.

L’aereo da guerra russo strisciava tra i timori che l’aereo spia americano stesse per “violare i confini dello stato”.

RDNCC ha detto che dopo aver scortato l’aereo straniero dal confine, il caccia russo è tornato sano e salvo alla sua base aerea.

Ciò avviene dopo l’escalation delle tensioni lungo il confine ucraino con la Russia, tra i timori di una guerra a tutto campo tra le due parti.

Il presidente russo Vladimir Putin ha ammassato negli ultimi giorni decine di migliaia di truppe e attrezzature militari pesanti vicino al confine con l’Ucraina.

Just in: Macron è sull’orlo di un precipizio e il presidente dichiara guerra al popolo francese

Kiev stima che ora ci siano 85.000 soldati russi entro sei miglia dal suo confine e in Crimea.

Gli Stati Uniti, che sono strettamente alleati con l’Ucraina, inviano due navi da guerra nel Mar Nero, mentre la Russia sta anche lavorando per rafforzare lo spiegamento delle sue forze navali nella regione.

All’inizio della giornata, un alto funzionario russo ha avvertito che Mosca potrebbe intervenire nell’Ucraina orientale se l’Ucraina lancerà un attacco contro i separatisti sostenuti dalla Russia.

READ  Animal Watch compra un rinoceronte di peluche di un cane randagio che lo ha rubato cinque volte dal negozio Dollar General

Il funzionario, Dmitry Kozak, ha detto che le forze russe potrebbero intervenire per “difendere” i cittadini russi.

Il ministro della Difesa ucraino ha dichiarato sabato che l’Ucraina potrebbe essere provocata dalla guerra della Russia nella regione orientale del Donbas.

Il ministro Andrei Taran ha dichiarato: “Allo stesso tempo, va notato che l’intensificazione dell’aggressione armata della Federazione Russa contro l’Ucraina è possibile solo se viene presa una decisione politica appropriata ai massimi livelli del Cremlino”.

Il segretario stampa della Casa Bianca Jane Psaki ha affermato che il numero di truppe russe al confine ucraino è il più alto dal 2014, quando è iniziato il conflitto.

Ha descritto la situazione come “estremamente preoccupante”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *