La polizia ceca si è inginocchiata davanti a un rumeno rispetto a George Floyd | Zingari, zingari e viaggiatori

Video girato Un agente di polizia inginocchiato sul collo di uno zingaro morto poi in ambulanza sta circolando tra i cechi sui social media, portando molti a paragonare il suo trattamento a quello di George Floyd.

Il videoSparati il ​​19 giugno, tre agenti di polizia vengono mostrati a Teplice, una città nel nord della Repubblica Ceca, mentre tengono a terra uno zingaro. Mentre un ufficiale tiene il piede dell’uomo, un altro sembra inginocchiarsi sul suo collo, mentre un terzo sta cercando di ammanettarlo. Nel video si sentono le voci di molti passanti zingari.

Si sente la voce di una donna che dice: “Lo stanno strangolando”. “Questo è il loro lavoro”, dice la voce di un uomo in difesa dell’intervento della polizia. Un altro romano consiglia: “Stai basso, non alzarti”.

Josef Meeker, attivista e leader della comunità gitana ceca, ha parlato al Guardian dopo essere tornato dal luogo dell’incidente, dove ha parlato a quanti si erano riuniti per accendere le candele e ricordare il defunto.

“La gente mi diceva che si chiamava Stanislav e aveva circa 40 anni. Viveva per strada ma lavorava in un supermercato vicino come guardia di sicurezza. Quando ha visto che un altro uomo stava distruggendo un’auto, Stanislav ha cercato di intervenire. Quando è arrivata la polizia, hanno portato Stanislav a terra pensando che fosse lo è”, ha detto Maker.

“Abbiamo allestito un memoriale, in modo che le persone sappiano cosa è successo; questo non dovrebbe passare inosservato. Molte persone sono al lavoro e non ne hanno idea. Verremo qui ogni giorno fino a quando non scopriremo la verità”.

READ  Joe Biden IGNORES Brexit nel discorso di Monaco e colloqui sui rapporti con l'Unione europea Mondo | notizia

Il filmato dell’incidente ha portato molti cechi a paragonare la morte dell’uomo a quel George Floyd. La brutalità della polizia si è conclusa con la morte di un giovane zingaro a Teplice, nella Repubblica ceca. Possa lo zingaro George Floyd riposare in pace”, ha scritto una persona. Floyd era Ucciso a Minneapolis Nel maggio 2020, dopo che l’agente di polizia Derek Chauvin si è inginocchiato sul suo collo per diversi minuti durante il suo arresto, nonostante le proteste di Floyd che non riusciva a respirare. Le riprese video della sua uccisione hanno scatenato proteste globali contro l’ingiustizia razziale.

Discriminazione contro i Rom in Europa Ben documentato Dalle agenzie per i diritti umani, ma la Commissione europea contro il razzismo e l’intolleranza (ECRI) ha Criticare Le autorità della Repubblica Ceca per non aver raccolto dati completi sull’uguaglianza dei Rom nel loro paese.

secondo Sondaggio 2012 Guidati da Ecri, Roma ceca, insieme a Roma in Italia, affrontano La quota più grande di discriminazione sul lavoro, con più di 60% Gli intervistati hanno affermato di aver subito discriminazioni a causa della loro origine etnica. Gli zingari nella Repubblica Ceca sono quattro o cinque volte È più probabile che si definiscano disoccupati rispetto agli altri rom.

Rapporto 2015 di IA evidenziata Il “sistematico e scioccante pregiudizio” affrontato dai bambini rom nelle scuole ceche a causa del processo di segregazione può contribuire ad aumentare la discriminazione nei loro confronti nella società.

Il portavoce della polizia regionale, Daniel Vitek, ha detto che la polizia ha ricevuto una denuncia sabato poco prima delle 15:00 su due uomini che litigavano e danneggiavano auto in via Dubska a Teplice.

READ  Dashed hope of a landslide in Norway that left 7 dead; 3 missing

Dopo l’arrivo della polizia, abbiamo trovato un uomo ferito senza maglietta. Quando la polizia si è avvicinata, è stato aggressivo; Li ha graffiati e morsi… La polizia ha dovuto usare misure coercitive prima di chiamare l’ambulanza, poiché è morto nonostante i tentativi di rianimazione… Il medico sul posto ha detto che la causa della morte era molto probabilmente dovuta ad avvelenamento”.

Gwendolyn Albert, membro del Consiglio per le minoranze rom del governo ceco, ha dichiarato al Guardian che la comunità rom era arrabbiata. Vede chiari confronti con il caso di Floyd, dicendo: “Il resoconto ufficiale della polizia sull’evento conferma l’uso di droga di un uomo che è poi morto. Senza gli astanti che descrivono l’incidente, il pubblico non sarebbe a conoscenza di ciò che è realmente accaduto”.

Lunedì la polizia ha aggiornato un file dichiarazione, affermando che la biopsia post mortem iniziale ha rimosso ogni collegamento con l’intervento della polizia.

Ma Maker non è d’accordo con la dichiarazione della polizia, dicendo: “Mentre la polizia dice che è malato e si droga, la gente del posto con cui ho parlato mi ha detto che era pulito e ha preso medicine solo per il suo mal di schiena. Non è difficile immaginare cosa succede quando qualcuno si inginocchia sul collo di un malato.” .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *