La pallavolo femminile statunitense batte l’infortunio di Jordan Poulter e batte l’Italia

La pallavolo femminile statunitense batte l’infortunio di Jordan Poulter e batte l’Italia Apparso originariamente NBC Sports Bayara

La squadra di pallavolo femminile degli Stati Uniti ha perso un altro giocatore chiave per infortunio domenica sera.

Ma questa volta sono riusciti a batterlo.

Dopo che l’allenatore Jordan Poulter è uscito con un apparente infortunio alla caviglia, la squadra statunitense ha lottato per battere l’Italia 3-2 per concludere il turno preliminare.

Con la partita legata 1-1, Poulter ha subito un infortunio all’inizio del terzo set quando è atterrata goffamente nel tentativo di bloccare. Doveva essere aiutata a uscire da terra, e gli Stati Uniti avrebbero fatto cadere il gruppo in un thriller, 27-25.

Ma il Team USA si è rifiutato di andare troppo lontano, e ha vinto il quarto set in maniera impressionante, 25-16 (lo stesso punteggio della vittoria nel secondo set). Poi hanno risolto il ritorno della vittoria sull’Italia 15-12 nel quinto girone.

Gli Stati Uniti erano già senza la stella Jordan Thompson, che ha lasciato la sconfitta di venerdì contro il Comitato olimpico russo per un infortunio alla caviglia. Lo stato di Thompson nei quarti di finale è sconosciuto, ma la squadra spera che possa fare un ritorno ad un certo punto durante gli ottavi di finale.

Andrea Drews si è fatto avanti in assenza di Thompson, guidando gli Stati Uniti con 19 progressi e 22 punti complessivi. Michelle Bartsch-Hackley ha aggiunto 13 massimi e 17 punti.

Il Team USA ora si trova in testa al Gruppo B con 10 punti, tenendo il tiebreak sull’Italia, ma potrebbe tornare al secondo posto. La Repubblica di Cina, che ha battuto gli Stati Uniti, ha otto punti e chiude lunedì mattina presto la sua partita di biliardo contro la Turchia.

READ  L'Everton ha espresso chiaramente il suo interesse per il giocatore: il club ha chiarito che vuole un minimo di 30 milioni di euro

Le partite dei quarti di finale iniziano martedì alle 20:00 ET.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *