La mossa della Russia sugli aiuti all’Ucraina fallisce al Consiglio di sicurezza dell’Onu

I residenti locali trasportano aiuti umanitari consegnati dai soldati russi durante il conflitto tra Ucraina e Russia, nel porto meridionale assediato di Mariupol, Ucraina, 23 marzo 2022. REUTERS/Alexander Ermoshenko

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

NAZIONI UNITE (Reuters) – Un appello redatto dalla Russia per l’accesso agli aiuti e la protezione dei civili in Ucraina non ha menzionato il ruolo di Mosca nella crisi al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite di mercoledì, con solo Russia e Cina che hanno votato sì e il resto. 13 membri si sono astenuti dal voto.

L’ambasciatrice britannica alle Nazioni Unite, Barbara Woodward, ha dichiarato al consiglio dopo il voto: “Se la Russia fosse interessata alla situazione umanitaria, smetterebbe di bombardare i bambini e porrebbe fine alle tattiche d’assedio. Ma non l’hanno fatto”. La Russia nega di aver attaccato i civili.

Una risoluzione del Consiglio di sicurezza ha bisogno di almeno nove voti a favore e nessun veto da parte di Russia, Cina, Gran Bretagna, Francia o Stati Uniti per essere adottata. L’ambasciatore russo alle Nazioni Unite, Vassily Nebenzia, che mercoledì si è astenuto dal voto, è stato accusato di averlo fatto per “motivi politici”.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Spiegando il voto favorevole della Cina, l’ambasciatore Zhang Jun ha affermato che Pechino ha “forti aspettative” sulla necessità di un cessate il fuoco immediato, ma che mentre preme per fermare i combattimenti, il consiglio dovrebbe “rispondere alla crisi umanitaria in modo positivo, pragmatico e costruttivo .”

Il mese scorso la Cina si è astenuta dal voto in seno al Consiglio di sicurezza su una bozza di risoluzione che avrebbe deplorato l’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca il 24 febbraio, una mossa che le nazioni occidentali hanno visto come una vittoria per mostrare l’isolamento della Russia. La Russia ha posto il veto alla risoluzione. Per saperne di più

READ  Sanzione UEFA Roman Abramovich dopo che il Chelsea si è ritirato dalla richiesta di giocare la partita di FA Cup al Middlesbrough a porte chiuse | notizie di calcio

Mosca ha annullato un voto in consiglio su una bozza di risoluzione sugli aiuti venerdì scorso dopo aver accusato i paesi occidentali di aver condotto una campagna di “pressione senza precedenti” contro il provvedimento. Gli Stati Uniti hanno respinto le accuse della Russia. Per saperne di più

“Solo la Russia è responsabile della guerra in Ucraina”, ha detto mercoledì l’ambasciatore americano alle Nazioni Unite Linda Thomas Greenfield. Gli sforzi ingannevoli della Russia per negare la verità delle sue azioni continueranno a fallire”.

La reciprocità diplomatica è aumentata da quando la Russia ha lanciato quella che ha definito una “operazione militare speciale” che mira a distruggere le infrastrutture militari dell’Ucraina. Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha criticato la “futile guerra” della Russia.

responsabile

La Russia ha proposto il testo del Consiglio di sicurezza dopo che Francia e Messico hanno ritirato la loro spinta per una risoluzione del Consiglio sulla situazione umanitaria in Ucraina perché hanno affermato che Mosca avrebbe posto il veto. Questo progetto avrebbe criticato la Russia per il suo ruolo nel creare la situazione umanitaria in Ucraina.

Invece, l’Ucraina ei suoi alleati hanno in programma di mettere ai voti una bozza di risoluzione simile questa settimana nell’Assemblea Generale di 193 membri, dove nessun paese ha un veto. Le risoluzioni dell’Assemblea Generale non sono vincolanti ma hanno un peso politico.

“Astenersi dal voto di fronte alle atrocità della Russia è inaccettabile”, ha detto mercoledì Thomas Greenfield all’Assemblea Generale. “La Russia deve assumersi la responsabilità della crisi umanitaria che sta causando”.

Il Sudafrica ha presentato all’Assemblea generale una bozza di testo rivale sulla stessa questione che non menziona la Russia.

READ  L'ex aiutante di Como dice che il governatore di New York l'ha accettata senza il suo consenso | Andrew Como

I diplomatici hanno affermato che il progetto guidato dall’Ucraina ha attualmente 88 sponsor, mentre il progetto sudafricano ne ha sei, inclusa la Cina.

Nebenzia mercoledì ha accusato l’Ucraina e i suoi alleati di “un altro spettacolo politico anti-russo” nell’Assemblea generale, esortando i paesi a votare per il progetto sudafricano, dicendo che avrebbe “inviato un segnale ai pacifici residenti dell’Ucraina che le Nazioni Unite sono consapevole della loro situazione e vuole aiutare”.

L’ambasciatore dell’Ucraina alle Nazioni Unite, Sergei Kislitsya, ha fatto appello all’Assemblea generale delle Nazioni Unite dicendo: “Chiediamo a tutti coloro che si oppongono alla guerra di votare con noi”.

L’Ucraina ei suoi alleati stanno cercando di migliorare il voto di 141 sì per adottare la risoluzione dell’Assemblea generale del 2 marzo che condanna l'”aggressione” della Russia contro l’Ucraina e ne chiede il ritiro. Russia, Bielorussia, Eritrea, Corea del Nord e Siria hanno votato no, mentre 35 paesi si sono astenuti. Per saperne di più

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Segnalato da Michelle Nichols; Montaggio di Leslie Adler e Rosalba O’Brien

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *