La Guardia Costiera Greca sta proteggendo più di 100 immigrati dall’Italia

Domenica la guardia costiera greca ha salvato almeno 101 immigrati illegali dall’isola di Burroughs nelle Cicladi nel Mar Egeo.

Le autorità hanno ricevuto una richiesta di soccorso dopo che una barca che trasportava migranti si è fermata al largo della costa settentrionale dell’Egeo.

La Guardia Costiera ha detto che sarebbero andati in Italia.

Un’azione coordinata è stata intrapresa dal comune dell’isola di Baros e dal Ministero della navigazione per salvare i migranti.

Si dice che i migranti soccorsi godano di buona salute e sono stati portati in un centro di accoglienza improvvisato sull’isola di Leros.

La Turchia e la Grecia sono i principali punti di trasporto per gli immigrati che cercano di entrare in Europa, fuggendo da guerre e persecuzioni per iniziare una nuova vita. La Turchia ha accusato la Grecia di spingere su larga scala, breve espulsione e negazione del permesso per le procedure di asilo degli immigrati, in violazione del diritto internazionale. Ankara accusa anche l’UE di chiudere un occhio su queste palesi violazioni dei diritti umani.

I respingimenti sono considerati una violazione degli accordi internazionali di protezione dei rifugiati, che impongono che le persone non siano deportate o deportate in un paese in cui la loro vita e la loro sicurezza sono in gioco a causa della loro appartenenza etnica, religiosa, nazionale o sociale o politica.

Newsletter giornaliera di Sabha

Rimani aggiornato su ciò che sta accadendo in Turchia, nella sua regione e nel mondo.

Puoi lasciare il gruppo in qualsiasi momento. Iscrivendoti accetti i nostri Termini di utilizzo e Informativa sulla privacy. Questo sito è protetto da reCAPTCHA ed è soggetto all’Informativa sulla privacy e ai Termini di servizio di Google.

READ  "Un incontro per discutere gli obiettivi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *