La Garanzia sulla privacy ha ordinato il blocco immediato di Dictoc per gli utenti non diagnosticati

Garanzia per la protezione dei dati personali Ha organizzato Il blocco istantaneo dell’utilizzo dei dati degli utenti di Dictoc – un social network utilizzato dai giovani per condividere video brevi e divertenti – non è stato trovato a nessuna età. La decisione è stata presa dopo la morte di una ragazzina palermitana di 10 anni: sarebbe soffocata partecipando a una sfida su un social network su quanto si può resistere senza respirare dopo aver stretto la corda del collo. Il divieto durerà fino al 15 febbraio; Intanto Dictok sottoporrà la mossa all’Autorità irlandese, il Paese che ha recentemente istituito il suo primo database europeo.

Già a dicembre Dicktock aveva la certezza che sarebbe stata prestata poca attenzione alla sicurezza dei minori; Poca trasparenza e sicurezza nelle informazioni fornite agli utenti; L’utilizzo di sistemi di default poco sensibili alla privacy; Facilità di registrazione, anche per i minori di 13 anni, limite di età minimo richiesto sul palco.

Nel frattempo, a gennaio, Dictok Ha aumentato i limiti Account per proteggere la privacy dei minori di 16 anni. Tutti gli account di età compresa tra 13 e 15 anni (quelli di età inferiore a 13 anni non possono iscriversi) sono diventati privati: quindi ogni follower deve ottenere l’approvazione prima di accedere al contenuto condiviso dall’account. Inoltre, negli stessi account, i commenti non sono più aperti a tutti: solo i follower autorizzati possono commentare o, in alternativa, gli utenti di età inferiore ai 16 anni decidono su quali “amici” possono commentare (in dittatore, gli “amici” si susseguono). In genere, nella sezione Privacy, gli account per i sedicenni hanno disabilitato la voce “Consiglia il tuo account ad altri”, che serve per pubblicizzare il profilo di una persona nella rubrica per i propri contatti, i suoi amici di Facebook o altre persone. Potrebbe averlo saputo.

READ  "Diego? Cosa ricordi, non morirà mai! Dobbiamo aiutarci a vicenda, non mandateci in quel paese! Napoli sembra Brasile ..."

– leggi di più: Dictoc ha aumentato le restrizioni sugli account per i minori di 16 anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *