La formazione rocciosa delle Galapagos fa crollare l’arco di erosione di Darwin | Isole Galapagos

Il ministero dell’Ambiente ecuadoriano ha dichiarato che l’arco di Darwin, una formazione rocciosa a sud-est dell’isola di Darwin nell’arcipelago delle Galapagos, è crollato a causa dell’erosione naturale.

Immagini su Pagina Facebook del Ministero Martedì, mostra due colonne di roccia rimaste nell’isola più settentrionale dell’arcipelago del Pacifico, che si trova a 600 miglia (1.000 chilometri) al largo del Sud America.

Il post diceva: “Questo evento è il risultato dell’erosione naturale. Il Darwin Arch è fatto della pietra naturale che un tempo faceva parte dell’isola di Darwin e non è aperto alle visite a terra.

“Questo è uno dei posti migliori del pianeta per immergersi e monitorare stormi di squali e altre specie”.

Sito di immersione La vita di un subacqueo Ha detto che i visitatori che erano su una barca per immersioni hanno assistito al crollo alle 11.20 ora locale di lunedì, aggiungendo che nessun subacqueo è rimasto ferito.

L’arco è famoso come punto di immersione per incontri subacquei con tartarughe marine, squali balena, mante e delfini.

La formazione rocciosa prende il nome dallo scienziato britannico Charles Darwin, che visitò le isole nel 1835 a bordo dell’HMS Beagle e sviluppò la sua teoria dell’evoluzione esaminando i fringuelli delle Galapagos.

Dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1978, le Isole Galapagos contengono piante e animali che non si vedono da nessun’altra parte sulla terra e fanno parte di una riserva della biosfera. Nell’arcipelago vivono circa 30.000 persone, distribuite su quattro isole abitate.

READ  Johnson warns of further lockdown measures as the virus grows

Era davvero un simbolo della scena delle Galapagos e un segno di una delle esperienze di fauna selvatica più impressionanti sulla Terra, dove si trova una delle più grandi popolazioni di squali al mondo, ha detto Jane Jones del Galápagos Conservation Trust. .

“Il collasso dell’arco è un promemoria di quanto sia fragile il nostro mondo. Anche se non c’è molto che possiamo fare come esseri umani per fermare processi geologici come l’erosione, possiamo impegnarci per proteggere la preziosa vita marina delle isole. Il Galápagos Conservation Trust sta lavorando con i partner per proteggere questi squali all’interno della Riserva marina delle Galapagos e durante le loro migrazioni oltremare nel più ampio Pacifico equatoriale orientale “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *