La fidanzata di Khashoggi fa appello a Justin Bieber: Non cantate agli assassini del mio amato Jamal | Notizie su Ent e arti

La fidanzata di Jamal Khashoggi ha esortato Justin Bieber a cancellare il suo spettacolo di dicembre in Arabia Saudita.

Bieber si esibirà a Jeddah, la seconda città più grande dell’Arabia Saudita, il 5 dicembre mentre il paese ospita il Gran Premio di Formula 1 in Arabia Saudita.

Ma Hatice Cengiz ha detto che il 27enne dovrebbe “inviare un messaggio forte al mondo che il tuo nome e il tuo talento non saranno usati per ripristinare la reputazione di un regime che sta uccidendo i suoi critici”.

foto:
Khadija Cengiz, la fidanzata di Jamal Khashoggi, ha invitato la cantante canadese a cancellare la sua esibizione.

Il signor Khashoggi era un residente saudita e giornalista americano che era stato critico nei confronti del principe ereditario saudita Mohammed bin Salman.

È stato assassinato e smembrato nel consolato saudita a Istanbul tre anni fa da una squadra di uomini legati al principe ereditario.

Il principe ereditario ha negato qualsiasi coinvolgimento.

In una lettera aperta pubblicata sul Washington Post, la signora Jenkins ha scritto: “Non cantare agli assassini del mio amato Jamal.

Per favore, parla e condanna l’assassino di Mohammed bin Salman, la tua voce sarà ascoltata da milioni di persone.

Jamal Khashoggi è stato ucciso dopo essere entrato nel consolato saudita a Istanbul nel 2018
foto:
Jamal Khashoggi è stato assassinato nel consolato saudita a Istanbul nel 2018. Pic: AP

E ha continuato: “Se ti rifiuti di essere la pedina di Mohammed bin Salman, il tuo messaggio sarà forte e chiaro: non conduco a dittatori. Scelgo giustizia e libertà al posto del denaro”.

Bieber, che deve ancora rispondere alla chiamata della signora Jenkins, è uno dei tanti artisti che si esibiranno all’evento, insieme al rapper A$AP Rocky, al DJ David Guetta e Tiesto e al cantante Jason Derulo.

READ  Inondazioni in Germania e Belgio: "Molte case non esistono" - famiglie le cui vite sono state devastate dalle alluvioni notizie dal mondo

Human Rights Watch ha invitato tutti loro a cancellare le loro apparizioni, avvertendo che l’Arabia Saudita “ha una storia di utilizzo di celebrità e grandi eventi internazionali per distogliere il controllo dai suoi abusi dilaganti”.

Il gruppo di advocacy ha affermato che gli artisti dovrebbero “parlare su questioni di diritti o non partecipare quando il lavaggio della reputazione è lo scopo principale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *