La contea di Spartanburg ha confermato di essere infettata dal virus del Nilo occidentale dal Dipartimento della Salute

Venerdì è stato emesso un avviso sanitario quando una contea settentrionale ha annunciato che qualcuno era risultato positivo al virus del Nilo occidentale e il governo della contea di Bartanburg ha pubblicato sulla sua pagina Facebook che il Dipartimento della salute e del controllo ambientale della Carolina del Sud ha notificato loro il caso positivo nel Duncan. la zona. I funzionari hanno detto che le informazioni indicano che lunedì spruzzeranno le zanzare in un raggio di un miglio delimitato dalla I-85 a nord, Barry Shoals Road a sud, Highway 101 a ovest e Victor Hill Road a est. Effetti dello spray antizanzare su api e alveari Funzionari della contea hanno avvertito gli apicoltori della zona che lo spray può uccidere gli alveari. Un video pubblicato di seguito è stato pubblicato il 20 dicembre 2018 su un apicoltore a Cleveland, nella contea di Greenville, che perde i suoi alveari dopo uno spray simile. Le persone che vivono in un’area di irrorazione dovrebbero aspettarsi di ricevere un codice di allarme rosso sull’irrorazione, secondo il DHEC, il virus del Nilo occidentale è una malattia trasmessa all’uomo e agli animali attraverso la puntura di zanzare infette. Le zanzare si infettano dopo essersi nutrite di uccelli infetti. Il virus del Nilo occidentale è comune negli uccelli, nell’uomo e in altri animali in Africa, Australia, Europa orientale, Asia occidentale e Medio Oriente. È stato scoperto per la prima volta in Nord America nel 1999 e da allora è diffuso in tutto il mondo. Negli Stati Uniti e in Canada, la maggior parte delle persone infette dal virus del Nilo occidentale non presenta sintomi. Circa una persona infetta su cinque sviluppa la malattia entro 2-14 giorni con sintomi quali febbre, mal di testa, dolori articolari, dolori muscolari e talvolta nausea e vomito. Soffrono spesso di fotosensibilità e blefarite. Alcuni possono avere un’eruzione cutanea e un basso rischio di malattie gravi. Meno dell’1% delle persone colpite sviluppa un gonfiore cerebrale fatale noto come encefalite.

READ  La NASA offre un primo assaggio del suo elicottero Marte attaccato al ventre della perseveranza

Venerdì è stato emesso un avviso sanitario quando la contea settentrionale dello stato ha annunciato che qualcuno era risultato positivo al virus del Nilo occidentale.

Il governo della contea di Spartanburg ha pubblicato sulla sua pagina Facebook che il Dipartimento per la salute e il controllo ambientale della Carolina del Sud ha notificato loro il caso positivo nell’area di Duncan.

I funzionari hanno detto che le informazioni indicano che lunedì spruzzeranno le zanzare in un raggio di un miglio delimitato dalla I-85 a nord, Barry Shoals Road a sud, Highway 101 a ovest e Victor Hill Road a est.

Questo contenuto è importato da Facebook. Potresti essere in grado di trovare lo stesso contenuto in un altro formato o potresti essere in grado di trovare maggiori informazioni sul loro sito web.

Copertura precedente: Effetti dello spray antizanzare su api e alveari

I funzionari della contea hanno anche avvertito gli apicoltori della zona che lo spray può uccidere gli alveari.

Un video pubblicato di seguito è stato pubblicato il 20 dicembre 2018 su un apicoltore a Cleveland, nella contea di Greenville, che perde i suoi alveari dopo uno spray simile.

Le persone che vivono in un’area di irrorazione dovrebbero aspettarsi di ricevere un avviso di codice rosso sull’irrorazione.

Secondo DHEC, Il virus del Nilo occidentale è una malattia trasmessa all’uomo e agli animali attraverso la puntura di una zanzara infetta. Le zanzare si infettano dopo essersi nutrite di uccelli infetti.

Il virus del Nilo occidentale è comune negli uccelli, nell’uomo e in altri animali in Africa, Australia, Europa orientale, Asia occidentale e Medio Oriente.

READ  "Tensione di Hubble" in corso nel dibattito sull'Universo Espanso - "Potrebbe non esserci conflitto dopo tutto"

È stato scoperto per la prima volta in Nord America nel 1999 e da allora si è diffuso negli Stati Uniti e in Canada.

La maggior parte delle persone infettate dal virus del Nilo occidentale non ha sintomi. Circa una persona infetta su cinque sviluppa la malattia entro 2-14 giorni con sintomi quali febbre, mal di testa, dolori articolari, dolori muscolari e talvolta nausea e vomito. Soffrono spesso di fotosensibilità e blefarite. Alcuni potrebbero avere un’eruzione cutanea.

Basso rischio di malattie gravi. Meno dell’1% delle persone colpite sviluppa un gonfiore cerebrale fatale noto come encefalite.= AZVQ-dPJlVmUriVr4kseK_9UmhbsBX2EAF-MzmDclgBmha0ChuDDXyBYlB03iiMkfuZ-XA9xU3zqWapox2d9h2cOyjjO4ULi8rH5jyfXb-Muahjk-_QJFd9kKKiGZC1jOAeCFA15vbvE3lhhPZH-jTsN ___ Tennessee e _ = * NK-R “role =” “tabindex =” Link 0 “>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *