La causa di una misteriosa malattia che ha ucciso le aquile calve è stata scoperta 25 anni dopo, hanno detto i ricercatori

L’emblema nazionale e la mascotte degli Stati Uniti, l’aquila calva, è stata bersaglio di una misteriosa malattia neurodegenerativa negli ultimi 25 anni.

secondo Rapporto di Live Science, I ricercatori hanno “spiato” dal 1994, quando la malattia, nota come mielopatia (VM), è stata scoperta per la prima volta. A quel tempo, un gran numero di carcasse di aquila calva fu trovato vicino al lago DeGray in Arkansas.

Secondo i ricercatori, l’animale colpito inizierà ad avere problemi con le funzioni motorie quando la VM attacca il cervello, e alla fine l’animale soccomberà a una “morte orribile”.

Scienze viventi Ha citato la coautrice Susan Wilde, una scienziata dell’acquario presso l’Università della Georgia che studia VM dal 2001, che ha detto loro: “Quando gli uccelli sono veramente malati, sembrano davvero ubriachi, inciampano e cadono”. “Ma peggiora, poiché diventano paralizzati, ciechi e possono avere tremori e convulsioni prima di soccombere alla malattia”, ha aggiunto.

Gli scienziati non avevano idea di come contrarre la malattia.

All’inizio, gli scienziati non avevano alcuna spiegazione di come gli avvoltoi avessero contratto la malattia. Alla fine hanno “identificato una pianta invasiva e quindi un tipo specifico di cianobatteri che sembrava essere responsabile”, tuttavia, non sono stati in grado di individuare i “meccanismi esatti” dietro la VM.

Ma, Scienze viventi I rapporti indicano che un nuovo studio ha scoperto che “una neurotossina chiamata aetokthonotoxin prodotta in determinate condizioni da cianobatteri che vivono su piante invasive” è il colpevole.

L’autore principale Steffen Breinlinger, uno studente di dottorato presso la Martin Luther University di Halle-Wittenberg in Germania, ha spiegato a WordsSideKick.com: “La tossina prodotta dai cianobatteri che colonizzano una pianta altamente invasiva e che ha il potenziale per influenzare una varietà di popolazioni animali, da non sottovalutare il suo potenziale impatto sul nostro ambiente Trasferimento Citazione.

READ  Lo studio ha rilevato che i ghiacciai si stanno sciogliendo molto più velocemente del previsto

Cos’è una VM?

Da quando è stato scoperto per la prima volta nel 1994, il VM si è diffuso rapidamente in tutti i laghi degli Stati Uniti Trasferimento Citare.

“L’abbiamo trovato in nove stati, dalla Virginia al Texas”, Ha detto Wilde. “Ma non credo che capiamo solo in quanti posti questo potrebbe accadere.”

Sebbene esista un grande gruppo di specie lacustri, come “pesci, Rane, Lumache lumache, SalamandraE il Tartaruga E il SerpentiOltre ai piccoli uccelli come gufi, gufi e uccelli acquatici, “le aquile calve sembrano essere una delle specie più colpite perché si nutrono di tutti questi altri animali infetti”, ha detto Wilde.

“Sappiamo che almeno 130 persone sono morte a seguito di un test positivo del virus VM”, Wilde ha aggiunto. “Ma il tasso di recupero dei corpi può essere intorno al 10 o 12%, quindi questo numero è probabilmente almeno 10 volte superiore”.

Per testare la VM, i ricercatori eseguono un’autopsia subito dopo la morte dell’animale. Secondo Wilde, “l’unica prova fisica di malattia” sono “lesioni e danni al cervello”, che “possono essere identificati correttamente solo entro un breve periodo di tempo dopo la morte”, rendendo ancora più difficile “monitorare la malattia e stimare la mortalità” . Trasferimento Citazione.

Mistero rivelato.

Sebbene gli scienziati abbiano scoperto presto che la VM “è stata trovata solo nei laghi dove si trova”. Tipi di piante invasive, È stata trovata anche Hydrilla verticillata “. Ben presto divenne evidente che” non tutti i laghi in cui cresce Hydrilla sono associati alla VM “, quindi un’altra causa deve essere la causa della malattia.

Quindi, in un nuovo studio condotto da Wilde e colleghi nel 2015, è stato identificato un tipo di cianobatteri (Aetokthonos hydrillicola), “trovato in Hydrilla nei laghi dove la VM era presente negli animali”. Ma il team non è stato ancora in grado di spiegare come i batteri abbiano causato VM e Trasferimento Citare.

READ  Polimorfismo del borovan mediante idrogenazione del borovan

Nel nuovo studio, quando Wilde ha inviato campioni di cianobatteri a Breinlinger e altri ricercatori in Germania, che avevano tentato di coltivare colture di batteri per vedere quali tossine producevano, il team tedesco ha trovato la loro sorpresa, che “i cianobatteri crescono in colture normali che non produceva tossine e sembrava smentire la teoria di Wilde. Che fossero responsabili della VM “.

Ma il Trasferimento Ha detto che quando sono cresciute su colture che includevano il bromuro, “le piante hanno prodotto una tossina che i ricercatori ora credono causi la VM, chiamata aetokthonotoxin.” La traduzione del nome è “una tossina che uccide un’aquila”.

I ricercatori dicono che non è ancora noto il motivo per cui i cianobatteri producono la tossina e lo fanno solo in presenza di bromuro. Sebbene il bromuro si presenti naturalmente nei laghi a piccole dosi, Brenlinger ha detto che si diffonde anche attraverso “l’influenza umana”, l’uso di erbicidi e “il deflusso chimico da ritardanti di fiamma e inquinamento da centrali elettriche a carbone”.

Secondo Wilde, la probabilità che una VM elimini qualsiasi momento dai laghi americani è “altamente improbabile”. Tuttavia, gli scienziati ora hanno una migliore comprensione della tossina responsabile, che aiuterà a sviluppare metodi per “controllare la diffusione della malattia e gestire la malattia”.

Leggi di più:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *